La variabile coronavirus sta spingendo i centri economici di tutto il mondo in profondità nell’economia rossa

Anche la valuta britannica e i prezzi del petrolio sono sotto un’enorme pressione

Francoforte sul Meno (AFP) La nuova forma di Coronavirus emersa in Gran Bretagna ha colpito duramente i mercati azionari globali. Lunedì i centri commerciali di Francoforte sul Meno, Londra e Parigi sono finiti nettamente in rosso. Anche la Borsa di New York ha aperto con perdite. Il virus ha infettato anche la valuta britannica: la sterlina ha perso l’1,3% rispetto al dollaro e l’euro ha guadagnato l’1,0% contro la valuta britannica.

guarda la foto

Borsa di Francoforte

© Agence France-Presse

Il principale indice FTSE 100 di Londra ha registrato una perdita dell’1,7 per cento rispetto al prezzo di chiusura del giorno di negoziazione precedente. E l’indice CAC 40 di Parigi ha perso il 2,4%. Il meno dell’indice azionario tedesco (Dax) è stato particolarmente forte. Il principale indice tedesco ha perso il 2,8% chiudendo a 13.246,30 punti.

Le piazze commerciali europee hanno temporaneamente registrato perdite più pesanti durante la sessione di negoziazione. All’ora di pranzo, il DAX era del 3,7% in rosso, a Parigi – 3,6% – ea Milano – 3,5%. I documenti aerei sono stati particolarmente colpiti a causa dell’interruzione del viaggio.

Anche le azioni statunitensi sono scese lunedì: l’indice Dow Jones principale era dello 0,6% in rosso circa un quarto d’ora dopo l’apertura della piazza di negoziazione, l’indice tecnologico Nasdaq era dello 0,8% e l’S & P 500 meno l’1,0%.

Da lunedì, il produttore statunitense di auto elettriche Tesla fa parte anche dell’ambito indice azionario S&P 500, che include le più grandi società statunitensi quotate. Una delle condizioni per la quotazione è la redditività su più trimestri. Le azioni della casa automobilistica hanno perso il 5,4 per cento dopo l’inizio.

READ  L'attività del produttore di salsicce di Agra della contea di Alba è aumentata del 19% nell'ultimo anno: vendite di oltre 495,1 milioni di lei, registrate nel 2019

In precedenza, le borse in Asia erano un po ‘rosse: la paura della nuova variante del coronavirus era stata mitigata dall’accordo negli Stati Uniti di un massiccio pacchetto di aiuti per affrontare Corona.

Anche il prezzo del petrolio ha sofferto. Il marchio del Mare del Nord Brent ha perso il 4,1%, a $ 50,12 al barile. Il tipo di riferimento statunitense WTI scambiato a New York ha perso il 4,5% a 46,91 $.

Il tipo di virus rilevato in Gran Bretagna è già stato rilevato in altri paesi, tra cui Italia, Belgio, Paesi Bassi e Danimarca. Il capo virologo di Berlin Charité, Christian Drosten, ha detto lunedì sul sito web Deutschland Funk che si può presumere che la mutazione abbia già raggiunto la Germania.

Articolo del 21 dicembre 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *