La UEFA apre un’indagine sulla Juventus per presunte violazioni della licenza del club e del regolamento del fair play finanziario in mezzo a una domanda sulle finanze del club italiano.

La UEFA ha confermato di aver aperto un’indagine sulle possibili violazioni da parte della Juventus delle regole sulle licenze dei club e sul fair play finanziario.

Ad agosto, la UEFA ha raggiunto un accordo con il club italiano sulla base delle informazioni finanziarie fornite tra il 2018 e il 2022.

Francia Agenzia di stampa

Il presidente Andrea Agnelli si è dimesso lunedì dopo 12 anni nella carica

Ma lunedì, L’intero consiglio di amministrazione della Juventus, guidato dal presidente Andrea Agnelli, si è dimesso Dopo una riunione di emergenza al club.

La decisione è stata presa dopo che l’autorità di vigilanza finanziaria del club (Consob), l’organo preposto alla vigilanza sulle attività in borsa, ha chiesto chiarimenti sul bilancio del club da giugno 2021.

Ora, la UEFA ha confermato che sta indagando sui colossi della Serie A dopo le recenti rivelazioni della Consob.

un Comunicato Uefa Leggi: “La Camera 1 del CFCB ha aperto oggi un’indagine formale sulla Juventus FC per potenziali violazioni della Licenza del club e del Fair Play finanziario.

L’indagine della Prima Camera della CFCB si concentrerà su presunti abusi finanziari recentemente annunciati a seguito di un procedimento condotto dalla Commissione italiana per le società e gli scambi (CONSOB) e dalla Procura di Torino.

In data 23 agosto 2022 la Prima Sezione CFCB ha stipulato un accordo transattivo con Juventus FC. Il presente Accordo Transattivo è stato concluso sulla base delle informazioni finanziarie precedentemente fornite dal Club relative agli esercizi finanziari che terminano nel 2018, 2019, 2020, 2021 e 2022.


I conti della Juventus al microscopio

GT

I conti della Juventus al microscopio

“Nel caso in cui, dopo il completamento di questa indagine, la situazione finanziaria del club sia sostanzialmente diversa da quella valutata dalla Prima Sezione CFCB al momento della conclusione dell’accordo transattivo, o se emergano o vengano a conoscenza fatti nuovi e sostanziali, il CFCB La Prima Camera si riserva il diritto di rescindere l’Accordo transattivo, intraprendere qualsiasi azione legale ritenuta appropriata e imporre azioni disciplinari in conformità con le Regole procedurali UEFA CFCB applicabili.

La Prima Camera del CFCB coopererà con le autorità nazionali e non rilascerà ulteriori commenti in merito durante l’indagine.

Prima divisione spagnola, La Liga, Chiedono anche sanzioni sportive immediate sulla Serie A..

L’amministratore delegato Maurizio Arrivabene è destinato a mantenere la responsabilità amministrativa per gestire il passaggio a un nuovo consiglio di amministrazione, anche se ha anche rassegnato le dimissioni dalla carica.

Il club – che attualmente è terzo in Serie A – è di proprietà della famiglia Agnelli dal 1923, con la dinastia imprenditoriale nota anche per aver fondato il colosso automobilistico Fiat.

READ  Rio Ferdinand ha una teoria interessante sulla mancanza di "superstar" in Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *