Home / Territorio / “La Statale 87 va riqualificata nel suo complesso”

“La Statale 87 va riqualificata nel suo complesso”

La richiesta è quella di dirottare i camion su strade alternative alla Bifernina. E’ per questo motivo che i sindaci di Bonefro, Casacalenda, Colletorto, Montelongo, Montorio nei Frentani, Provvidenti, Rotello, San Giuliano di Puglia e Santa Croce di Magliano hanno scritto al presidente della Regione Molise, Donato Toma. «Gen.mo Presidente della Giunta regionale, Dott. Donato Toma, nell’esprimere soddisfazione per la notizia riguardante la recente Delibera di Giunta regionale che, nel finanziare la realizzazione di numerose opere stradali su tutto il territorio regionale, ha provveduto a rifinanziare il progetto di completamento della strada di collegamento Stazione di Bonefro – Casacalenda – FV Biferno, al servizio delle aree interne e per chi proviene dalla SS 87, intendiamo esporre quanto segue. La rete viaria che collega la nostra area al capoluogo di Regione, attraverso la SS87, oltre a costituire la principale arteria stradale per i numerosi comuni del territorio, svolge un importante ruolo di asse viario alternativo alla Fondovalle cd. “Bifernina”. Lungo le strade provinciali che attraversano il Comune di Bonefro e gli altri comuni dell’area, infatti, sempre più spesso assistiamo al passaggio di mezzi pesanti e di altri autoveicoli che percorrono le nostre strade quali alternative alla trafficata cd. “Bifernina”. Pertanto, nel sottolineare l’importanza strategica della viabilità locale, si chiede un urgente intervento volto ad accelerare i lavori di ripristino delle opere viarie incompiute e delle criticità già segnalate in precedenti occasioni (vd. Viadotto cd. “Bovara”). Nel porgere cordiali saluti, si coglie l’occasione, infine, per invitare il Presidente Toma ad un incontro pubblico sul tema della viabilità locale, da svolgersi presso l’Auditorium del Comune di Bonefro, in data da concordare».

Di admin

Potrebbe Interessarti

“Museo Pistilli non chiude. Anche se manca il personale”

“Visti i diversi articoli e comunicati che da un paio di giorni circolano sugli organi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *