La salute di Bill Clinton “va nella giusta direzione” ma rimarrà in ospedale

Il portavoce dell’ex presidente degli Stati Uniti Bill Clinton ha detto, venerdì, che la salute dell’ex presidente degli Stati Uniti Bill Clinton sta migliorando, ma rimarrà in un ospedale della California per almeno un’altra notte per ricevere antibiotici per via endovenosa per l’infezione del tratto urinario che si è diffusa nel flusso sanguigno.

Clinton, 75 anni, che ha lasciato l’incarico nel 2001, ha fatto il check-in all’Università della California, Irvine Medical Center martedì sera dopo aver sofferto di stanchezza. Ha parlato con il presidente Joe Biden venerdì.

Il portavoce dell’ex presidente, Angel Urena, ha detto che il numero di globuli bianchi di Clinton è diminuito, indicando che la sua salute sta migliorando.

“Tutti gli indicatori di salute stanno andando nella giusta direzione, compreso il numero di globuli bianchi che è diminuito drasticamente”, ha detto Orina su Twitter. “Per ottenere più antibiotici per via endovenosa, rimarrà in ospedale durante la notte”.

I suoi medici hanno detto che da quando è stato ricoverato nell’unità di terapia intensiva dell’ospedale, Clinton ha ricevuto liquidi insieme agli antibiotici.

Hillary Clinton, la seconda da sinistra, lascia giovedì l’Università della California, Irvine Medical Center di Orange, California. (Damien Devarganis/The Associated Press)

Sua moglie, l’ex segretario di Stato e candidato presidenziale democratico del 2016, Hillary Clinton, era in ospedale giovedì e venerdì. Orina ha detto a Reuters che i due avevano letto libri e parlato di politica.

Non è ancora chiaro quando Clinton sarebbe stato rilasciato.

Biden ha detto che Clinton tornerà a casa presto, anche se non è chiaro se sarà rilasciato sabato o dopo.

“Uscirà presto”, ha detto Biden ai giornalisti nel Connecticut, “non so se è domani o il giorno dopo”. “Va bene. Lo è davvero.”

Clinton, che era in California per una cena e un ricevimento per la sua fondazione nella contea di Los Angeles, in passato ha avuto a che fare con problemi di salute, tra cui un intervento chirurgico di bypass quadruplo del 2004 e una procedura del 2010 per aprire un’arteria bloccata.

READ  Robert Durst: Il processo riprende per il soggetto di un documentario sul crimine della HBO The Jinx

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *