La nascita dell'hockey su ghiaccio: una storia di due giochi nati in Canada | Pannelli HF

Buone vacanze a tutti.

Sto lavorando ad un altro articolo relativo alla nascita e allo sviluppo iniziale dell'hockey su ghiaccio. Ho già detto in precedenza che l'hockey su ghiaccio è letteralmente nato in Canada. Sottolineo qui che esistono due versioni dell'hockey moderno ed entrambe sono nate nel Grande Nord Bianco… e dato che andrò all in, voglio inserirlo qui nel caso mi sfuggisse qualcosa di importante. Non sarà la prima volta, lo prometto. Quindi, per quanto odio commettere errori, odio anche diffondere errori di fatto o interpretazioni che portano fuori strada. Questa è la parte del mio articolo che si riferisce a ciò che ho appena menzionato e che potrebbe essere un nuovo modo di guardare alle origini dell'hockey su ghiaccio moderno.

… Nel 2002, il SIHR ha fornito una definizione della parola “hockey”, che da allora è stata utilizzata per descrivere tutti i giochi con il bastone praticati sul ghiaccio nel XVIII e XIX secolo. Nei miei primi due articoli ho spiegato perché ritengo questa definizione fatalmente errata. Siamo qui per abbracciarlo, e lo facciamo perché questa definizione è diventata così comunemente usata.

Se consideri tutti questi giochi come esempi del primo “hockey”, la distinzione principale che faccio risale alla posizione dell'aggettivo: diventa hockey “lineare” e “non lineare”.

Tutti gli esempi di “hockey” del SIHR sono meglio descritti come versioni “non lineari” dell'hockey. Sono anche artisti evolutivi o di sottofondo in a Due parti Una storia di nascita che vede protagonisti Halifax e Montreal. Sono le società che hanno generato due versioni di line hockey che, secondo questa distinzione, si riferiscono alla versione di “hockey” che persiste nel gioco moderno. Ecco la mia introduzione alla nascita dell'hockey su ghiaccio e al suo primo sviluppo fino alla fine del XIX secolo.
Hockey lineare contro hockey non lineare.png

Analogia del telefono

La nascita dell'”hockey” dal vivo è molto simile alla nascita del telefono. Dopo la sua invenzione da parte di Alexander Graham Bell alla fine del XIX secolo. Per circa un secolo fu comune attribuire tutte le versioni successive del telefono all'invenzione iniziale di Bell. Poi è arrivato il telefono cellulare, che ha cominciato a raggiungere il pubblico negli anni ’80. Anche se deriva chiaramente dal telefono, le vecchie regole non valgono più. Diciamo che questo accade perché il cellulare ha varcato una certa soglia di importanza. Non ha senso dire che Bell ha inventato il telefono cellulare. Allo stesso modo, è illogico affermare che l’inventore del telefono cellulare abbia inventato il telefono (fisso).

READ  Ora puoi utilizzare il tuo Meta avatar nelle videochiamate di Instagram e Messenger

Seguendo l'esempio del mobile, la nascita dell'hockey su ghiaccio a Montreal ha creato una seconda e significativamente diversa forma di hockey “di linea”, che consentiva alcune forme di colpi predatori. Questo era davvero un gioco “nuovo”. Ma non è stato il gioco Halifax a sostituirlo. Quest'ultimo può essere meglio inteso come hockey su ghiaccio “contatto accidentale” se pensiamo a ciò che sappiamo è successo da allora – proprio come oggi si dice telefono “fisso” per distinguerlo da un telefono “mobile”.

Un errore frequente che si vede oggi è cercare di vendere l'idea che Montreal abbia creato un “nuovo” gioco in un modo che richiede il divorzio dai suoi predecessori ad Halifax. Non è necessario alcun compromesso di questo tipo. In effetti, quando gli abitanti di Montreal introdussero il colpo, sono diventati due tipi di hockey, proprio come oggi ci sono due tipi di telefoni: i telefoni “fissi” e i cellulari (inclusi gli smartphone).

Hockey su ghiaccio: la storia di due nascite

Entrambe le versioni di diretto L'hockey è nato in Canada, letteralmente. Anche l'hockey cross-contact “Halifax” è nato nella Prima Nazione Mi'kmaq. Battitore di hockey, anche lui nato nella Prima Nazione Kanien'kehà:ka. Entrambi sono giochi canadesi-Micmaje in termini di contributori alla loro nascita, a meno che non si possa dimostrare che i membri della Prima Nazione Kanien'kehà:ka siano stati coinvolti nella realizzazione dell'hockey di Montreal.

Tutto il clamore sul fatto che Montreal sia la culla dell'hockey ci ha fatto perdere di vista il fondamento tecnologico unico dell'hockey. Senza lo sci Acme di Dartmouth e la “lama piatta e sottile” di Halifax-Kjipuktuk Mi'kmaw, il gioco dei Montrealers non sarebbe mai decollato. Ma per Halifax, non avevano nulla da vendere agli altri, a parte un'altra brutta versione di “hockey” con bastoni scadenti e pattini ancora peggiori.

READ  Google sta estraendo plug-in in Play Movies & TV per alcune delle principali piattaforme

Noi Conosciuto I canadesi iniziarono a giocare a line hockey mentre raggiungeva villaggi, paesi e città finché l'intero paese non iniziò a correre. Quindi dobbiamo supporre che lo stesso sia vero per l’hockey di Halifax, durante il periodo cruciale di 10 anni che inizia con la California. Il pattinaggio Acme fu introdotto nel 1863 e terminò con il trasferimento di Creighton a Montreal nel 1872-73. Abbiamo notato come Creighton avesse accumulato tra le 1.000 e le 3.000 ore di gioco con lo sci e il bastone giusti prima del suo trasferimento a Montreal (100 giorni in inverno). Possiamo essere sicuri che i giocatori di hockey più forti di Halifax abbiano registrato almeno quella quantità di tempo, che inizia con circa 20 ore di gioco a settimana. È così che Creighton ha venduto l'hockey on line a Montreal, mostrando loro come giocare al vero “hockey” – alla maniera Halifax-Dartmouth-Kjipuktuk. I partecipanti erano come il resto della popolazione frontaliera del Canada: non avevano mai visto l'”hockey” giocato con le due tecniche necessarie.

Durante il periodo 1863-1873, l'hockey di “classe mondiale” era qualcosa che veniva giocato ad Halifax in relativo isolamento. Le migliori squadre avrebbero giocato duro, il che significa che ci sarebbero stati molti contatti occasionali ma nessun colpo predatorio.

L'ascesa dell'hockey in Canada e oltre è meglio intesa come una conquista tecnologica di Halifax resa possibile dagli ambiziosi Montrealers. Gli abitanti di Montreal, prendendo in prestito dall'hockey di Halifax nel 1860, crearono una definizione “ufficiale” di come giocare a hockey su ghiaccio che includeva i colpi. Questo stampo è stato utilizzato anche per giocare a hockey su ghiaccio a contatto accidentale. Questa tradizione, dell'esistenza due I tipi di “hockey” continuano ancora oggi ovunque si giochi a hockey:

READ  Automata ottiene una mod di animazione

Stati Uniti d'America Due tipi di hockey su ghiaccio.png

Come notato, attraverso il collegamento Byron Weston-James Creighton, vari elementi dell'hockey “organizzato” di Halifax furono trasferiti a Montreal e poi all'AHAC e al CAHA. Sebbene sia stata fondata per la prima volta a Montreal, segue Hockey Canada Legislativo La base è una varietà ibrida di Halifax e Montreal.

Come i Montreal Shamrocks, campioni della Stanley Cup del 1899, dimostrarono che entro la fine del diciannovesimo secolo, Tecnologico La conquista del Canada era sostanzialmente completa: giocare senza pattini con leva e lame sottili e piatte era impensabile. Quindi quella che si vede nell'immagine qui sotto è la storia di Montreal E Conquista nazionale ad Halifax.

Trifoglio di Montreal 1899.png

Entrambe le versioni dell'hockey “lineare” sono state abbracciate sia dagli Stati Uniti che dall'Europa, il che significa che la connessione Halifax-Montreal è diventata da tempo globale. Questa eredità “legislativa” è ben nota. Ciò che è stato trascurato è stata quella che abbiamo chiamato “acquisizione di Halifax” o invasione tecnologica. Man mano che entrambe le versioni del line hockey si diffondevano oltre il Canada, americani ed europei richiedevano sempre più il pattino “Dartmouth” con la sua “leva migliorata” e la “lama Mi'kmaw piatta e sottile”, proprio come avevano fatto in precedenza in Canada. Oppure…chiedevano sci e bastoncini per copiare o migliorare queste tecniche necessarie. Questa tradizione collettiva costituisce, di gran lunga, la maggior parte del patrimonio tecnologico di Halifax. In breve, il pattino Dartmouth e il bastone Kjipuktuk Mi'kmaw erano così popolari che l'eredità di Halifax fu sepolta dal suo enorme successo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *