Kermit la rana è stata premiata con una nuova scoperta di fossili

Kermit la rana è stata premiata con una nuova scoperta di fossili

I ricercatori tengono il fossile accanto al suo famoso cugino

Un fossile di 270 milioni di anni che fa luce sulle misteriose origini dell'anfibio ha preso il nome da Kermit, la rana più famosa del mondo.

Gli scienziati hanno trovato il teschio fossilizzato in una collezione dello Smithsonian National Museum of Natural History.

Dicono che sia una nuova specie di protoanfibi e gli hanno dato un nome Kermitob gratuiti Perché assomiglia alla famosa bambola.

L'adorabile, ma notoriamente timida, rana arrossirà senza dubbio all'attenzione.

I ricercatori hanno affermato che il fossile faceva parte di un gruppo di parenti anfibi vissuti per più di 200 milioni di anni, ma era assolutamente unico.

C'erano molte caratteristiche diverse da quelle dei tetrapodi più antichi, gli antichi antenati degli anfibi.

Ad esempio, l'area del cranio dietro gli occhi dell'animale era molto più corta del suo muso lungo e ricurvo. Caratteristiche uniche come queste hanno portato gli scienziati a concludere che apparteneva a una nuova specie.

“Ciò che ci ha davvero colpito è stato il come [the fossil looked] “Aveva gli occhi sporgenti e, a causa del leggero schiacciamento durante il processo di conservazione, le dava una specie di sorriso storto e sbilenco, evocando davvero un sorriso Kermit”, ha detto Calvin Su, uno studente di dottorato alla George Washington University e leader autore dello studio.

Il fossile preistorico è rimasto per decenni nella National Fossil Collection dello Smithsonian Institution in attesa che uno scienziato gli desse un'occhiata più da vicino.

Questo probabilmente ha risuonato con Kermit, la cui canzone di successo “It's Not Easy Being Green” rifletteva i suoi sentimenti di costante abbandono.

READ  L'ingegno dell'elicottero scopre il rover perseverante dall'alto

Ma Kermitob gratuiti Gli scienziati dicono che questo fossile è di enorme importanza.

I primi reperti fossili degli anfibi e dei loro antenati sono in gran parte frammentari, il che rende difficile sapere come si siano evolute le rane, le salamandre e i loro parenti.

I ricercatori hanno affermato che la scoperta di nuove specie come Kermitops è essenziale per arricchire i primi rami dell’albero genealogico degli anfibi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *