Kelly Harrington si prepara ad iniziare finalmente le Olimpiadi contro la concorrente italiana Rebecca Nicoli

Kelly Harrington dà finalmente il via alle Olimpiadi di domani contro la concorrente italiana Rebecca Niccoli.

Sarà passata meno di una settimana da quando Harrington e il capitano della squadra irlandese di boxe Brendan Irvine sono entrati allo Stadio Olimpico come portabandiera.

Le partite di Irvine sono finite, ma Harrington ha salutato gli ottavi, quindi se vincerà – come previsto – alle 2 di mattina di domani, la 31enne sarà in lotta per la medaglia.

Harrington è stato il primo pugile irlandese a vincere medaglie mondiali in vari pesi: argento come peso leggero cinque anni fa, e poi oro come peso leggero nel 2018.

L’anno successivo è stato cancellato a causa di un infortunio, tuttavia, ha dovuto aspettare fino a giugno per qualificarsi per il suo primo torneo.

Nicoli ha segnato una vittoria sotto la cintura sconfiggendo la messicana Esmerelda Falcon Reyes martedì.

Ma l’allenatore dell’Irlanda John Conlan crede che Harrington sia stato paziente e pronto.

“Kelly, sì, ha avuto una lunga attesa, ma si allena ogni giorno nel parcheggio sotterraneo dove abbiamo la nostra base ed è pronta per questo”, ha detto Conlan.

“Non ha mai sottovalutato nessuno e spero che queste Olimpiadi vedranno il meglio di Kelly Harrington”.

Cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Tokyo 2020, National Stadium, Tokyo, Giappone 23/07/2021 Kelly Harrington e Brendan Irvine guidano il Team Ireland mentre sono in possesso della carta di credito tricolore obbligatoria © INPHO/James Crombie

Harrington è ora l’ultima pugile femminile rimasta del Team Ireland a Tokyo.

Michaela Walsh è stata battuta martedì e Ove O’Rourke ha perso ieri. Entrambi hanno avuto un sorteggio difficile.

READ  Riassume Massimo Celino al Leeds United di Billy Sharp nel mezzo dell'ultimo caos italiano

Nel caso di O’Rourke, ha dato tutto nei suoi ultimi 16 combattimenti dei pesi medi contro la medaglia di bronzo di Rio Qian Li.

La seconda testa di serie cinese ha mostrato tutta la sua esperienza interrompendo lo stile full-motion della 24enne Castlerea, che era al suo primo combattimento a questo livello.

“E’ stata una battaglia molto difficile, sono stato sconfitto dal miglior combattente”, ha detto il campione europeo.

“Sto solo spingendo, questo è uno dei miei punti di forza e quello era il mio piano, ma non era abbastanza.

“Come chiunque sia bravo qui, non solo ballerai alle Olimpiadi, dovrai effettivamente lavorare e guadagnare il tuo posto.

“Ho preso il mio posto qui e sono stato picchiato oggi.”

O’Rourke ha ammesso che la vittoria di Kurt Walker sulla testa di serie nella divisione dei pesi piuma le ha dato ulteriore fiducia.

“Tutto è possibile, non ci sono assolutamente limiti”, ha detto O’Rourke, che ha iniziato a boxare solo sette anni fa.

“Non importa chi sei e cosa hai, tutti possono essere sconfitti. Siamo tutti umani, quindi non metterò fine a questo.”

Parigi è a soli tre anni di distanza dal pugile che Conlan descrive come un “guerriero”, che lascerà Tokyo con un’esperienza “d’oro” del 2024.

“Sì, non vedo l’ora,” sorrise.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *