Justin Bieber si esibisce in Arabia Saudita nonostante gli appelli al boicottaggio dei diritti umani

La pop star canadese Justin Bieber ha cantato di fronte a una folla nella città di Jeddah, in Arabia Saudita, sul Mar Rosso, dove ha cantato alcune delle sue canzoni più famose. La festa di domenica sera si è svolta anche quando attivisti e attivisti per i diritti umani hanno chiesto a Bieber di annullare il suo spettacolo per protestare contro gli arresti del regno e la repressione dei suoi critici.

La moglie modello di Bieber, Hailey Baldwin Bieber, ha pubblicato un suo video di supporto su Instagram sul palco, con la didascalia: “Go Baby”. Altri video sui social media hanno mostrato Bieber sul palco da solista in un abito rosso coordinato. Il cantante pop e R&B Jason Derulo ha cantato di fronte a Bieber con ballerini di supporto che indossavano pantaloni della tuta e magliette larghe.

Solo pochi anni fa, questo era uno spettacolo inimmaginabile in Arabia Saudita, dove prevalevano costumi ultraconservatori. I concerti furono vietati e uomini e donne non sposati separati in pubblico. Il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman è dietro i radicali cambiamenti mentre lavora per modernizzare la società, attirare investimenti stranieri e creare opportunità di lavoro per i giovani.

Tuttavia, Human Rights Watch e altri hanno invitato le celebrità a boicottare il regno, affermando che tali eventi hanno lo scopo di distrarre e distrarre dalla situazione dei diritti umani dell’Arabia Saudita.

Bieber è stato il più grande interprete sul palco come parte del Gran Premio dell’Arabia Saudita, che ha visto Lewis Hamilton vincere prima dell’ultima gara della stagione di Formula 1.

I frequentatori di concerti assistono allo spettacolo di Bieber a Jeddah domenica. (Amr Nabil/The Associated Press)

Bieber non ha commentato la pressione pubblica che circonda la sua esibizione e gli chiede di cancellare lo spettacolo. Settimane prima della sua prima in Arabia Saudita, la fidanzata del critico saudita assassinato Jamal Khashoggi si è unita a un coro di voci che lo esortavano a non correre in Formula 1 nel regno.

In una lettera aperta pubblicata dal Washington Post, Hatice Cengiz ha esortato la superstar a cancellare la sua esibizione “per inviare un messaggio forte al mondo che il tuo nome e il tuo talento non saranno usati per ripristinare la reputazione di un regime che sta uccidendo i suoi critici. Ha notato che la decisione di ospitare una gara di Formula 1 e invitare una superstar come Bieber “arriva subito”. Dal principe ereditario.

Ma come altre star, come Mariah Carey nel 2019, Bieber ha dato una performance straordinaria ai fan entusiasti. Non è chiaro quanto le celebrità siano state pagate per le loro apparizioni nel regno. I giovani sauditi sono i principali partecipanti a queste feste, godendo dei nuovi cambiamenti sociali nel paese.

Il principe Mohammed ha partecipato alla gara di Formula 1 e i social media lo hanno mostrato mentre scattava selfie con i giovani sauditi in coda per incontrare il potente erede al trono. La gara di F1 è stata la prima volta che il regno ha ospitato il principale evento sportivo, sebbene negli anni passati abbia ospitato la meno nota gara di Formula E e altri eventi sportivi nel tentativo di elevare il profilo del paese come destinazione turistica.

Al momento dell’omicidio di Khashoggi alla fine del 2018, il principe ereditario veniva elogiato per aver cambiato la vita di molti all’interno del paese. Nel frattempo, Khashoggi scriveva colonne sul Washington Post richiamando l’attenzione sulle mosse sconsiderate del principe in politica estera e sulla simultanea repressione di attivisti e critici, inclusi attivisti per i diritti delle donne, scrittori, religiosi ed economisti.

Jamal Khashoggi è stato assassinato da una squadra di agenti sauditi che lavoravano per il principe ereditario durante una visita al consolato saudita a Istanbul per ottenere i documenti per sposare la sua fidanzata turca. (Mohamed Al-Sheikh/AFP/Getty Images)

Khashoggi è stato assassinato da una squadra di agenti sauditi che hanno lavorato con il principe ereditario durante una visita al consolato saudita a Istanbul per ottenere i documenti per sposare la sua fidanzata turca.

Una valutazione dell’intelligence statunitense pubblicata sotto il presidente Joe Biden ha confermato che il principe ereditario aveva approvato l’operazione. Tuttavia, il principe Mohammed ha sottolineato di non avere alcuna conoscenza preliminare.

Il concerto di Bieber in Arabia Saudita arriva poco prima dell’apertura del suo tour mondiale del prossimo anno. Il tour è promosso da Live Nation, la società proprietaria di Ticketmaster. Il fondo sovrano statale dell’Arabia Saudita – gestito dal principe Mohammed – è tra i maggiori proprietari istituzionali di Live Nation, con una quota di circa 1,4 miliardi di dollari.

READ  Vin Diesel non vede l'ora di esibirsi in Fast and Furious

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *