Home / Territorio / Invaso di Liscione, sei milioni e mezzo per ripristinare le strade laterali

Invaso di Liscione, sei milioni e mezzo per ripristinare le strade laterali

Come valorizzzare al meglio le potenzialità turistiche del lago di Guardialfiera. O, almeno, per farlo apprezzare attraverso il transito sui due costoni laterali a livello visivo. E’ partito da questo assunto il progetto per restituire vita alle due strade che costeggiano da sempre l’area del lago e che nel tempo sono stato dismesse. Ora, un progetto appena finanziato con sei milioni e mezzo di euro, dovrebbe restituire alle due strade che costeggiano il lago di Liscione da entrambi i lati e renderle nuovamente percorribili. Sarà così possibile percorrerle per uso turistico ma anche per consentire a quanti hanno timore di attraversare lo specchio d’acqua dell’invaso percorrendo il viadotto. Una scelta, quella adottata dalla Giunta regionale, che va a garantire, anche, la possibilità di due strade alternative al viadotto stesso in attesa che si possa finalmente giungere alla definizione di un progetto per una strada a quattro corsie così come era stata pensata qualche anno fa. Del resto, da un po’ di tempo a questa parte il lago di Guardialfiera ha conosciuto un lento calo e alcune sue parti sono in evidente degrado nonostante i fondi, pure, spesi nel passato per la sua valorizzazione. Ma dopo un avvio sprint tutto è stato abbandonato. Si spera, ora, che con il ripristino delle due strade circumlacuali si possa anche riavviare il percorso di valorizzazione dello specchio d’acqua del Liscione.

Di admin

Potrebbe Interessarti

Candellori con una doppietta trascina la squadra rossoblù alla goleada, vanno in gol anche Bontà …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *