In che modo Apple aggira i limiti dell’armonia della batteria con una ricarica rapida e una ricarica ottimale della batteria

La limitazione più importante dei dispositivi mobili è la potenza. Gli ingegneri continuano a trovare modi per stipare più transistor nei chip, ma le batterie hanno colpito un muro di fisica, costringendo i produttori di dispositivi come Apple a trovare soluzioni innovative per queste limitazioni.

Il problema di fondo è che gli ioni di litio – l’attuale chimica della batteria scelta – non sono particolarmente stabili. È più tollerante delle vecchie tecnologie come il nichel-cadmio, ma È molto facile ridurre la durata della batteria agli ioni di litio di:

  • Scaricare completamente la batteria
  • Ritenzione della batteria al livello di carica del 100%.
  • Lasciare riscaldare la batteria

Gli utenti hanno due desideri opposti riguardo alle batterie, che se ne rendano conto o meno. A breve termine, vogliono che il dispositivo sia sempre carico e pronto per l’uso: non c’è niente di più frustrante che rimanere senza energia prima di quanto ci si possa aspettare in un giorno. A lungo termine, vogliono che la batteria mantenga la sua capacità il più a lungo possibile: la sostituzione della batteria per riportare il dispositivo a una durata della batteria giornaliera decente è costosa e fastidiosa.

Nel tentativo di soddisfare ciascuno di questi desideri contrastanti, Apple ha sviluppato due tecnologie apparentemente contraddittorie: la ricarica rapida, che fa quello che dice, e la ricarica avanzata della batteria, che in realtà rallenta la carica della batteria.

ricarica rapida

Alcuni dispositivi Apple, la maggior parte di essi Soprattutto iPhone 8 e successiviE Modelli di iPad USB-CE Modelli MacBook Pro da 14 pollici e 16 pollici—Supporta la ricarica rapida, che può caricare la batteria fino al 50% in 30 minuti.

La ricarica rapida richiede un caricabatterie potente e un cavo appropriato: non funziona con i caricabatterie wireless MagSafe e Qi. Per ogni gruppo di dispositivi sono necessari:

  • I phone: Adattatore di alimentazione USB-C da almeno 18 W (20 W per iPhone 12) che supporta USB Power Delivery (USB-PD), più un cavo da USB-C a Lightning (non è possibile utilizzare altri cavi)
  • iPad: Caricabatterie USB-C da almeno 30 W con cavo USB-C
  • Il MacBook Pro da 14 pollici: Adattatore di alimentazione da almeno 96 W più cavo Thunderbolt, USB-C o MagSafe 3 o monitor esterno con erogazione di potenza da 94 W tramite Thunderbolt 3 o USB-C
  • MacBook Pro 16 pollici: Adattatore di alimentazione da 140 W e cavo da USB-C a MagSafe 3
READ  Guida all'effetto Jinshin per ottenere un forziere deluxe sull'isola di Serai risolvendo l'enigma del totem elettrico

La ricarica rapida funziona fornendo più energia al dispositivo dall’adattatore. Ma con un grande potere arriva il grande la responsabilitàCalore, portando alcuni a credere che la ricarica rapida riduca la durata della batteria. Lo spiega Mark Brownlee La ricarica rapida di solito non riduce la durata della batteria In larga misura, se non del tutto, a causa di una varietà di tecnologie che riducono la quantità di calore generato.

Ma la ricarica rapida richiede solo fino al 50% della batteria. Per fare il resto in modo che la batteria non rimanga al 100% per troppo tempo, Apple ha sviluppato la funzione di ricarica ottimizzata della batteria.

Carica della batteria ottimizzata

Le batterie non amano essere mantenute al 100%, ma gli utenti vogliono che le loro batterie siano al 100% quando iniziano la giornata. Come sta andando Apple in questa linea? A partire da iOS 13, iPadOS 13 e macOS 10.15.5 Catalina, Apple ha introdotto funzionalità per ridurre la carica massima per prolungare la durata della batteria. Il primo è il miglioramento della carica della batteria.

La ricarica ottimizzata della batteria utilizza l’apprendimento automatico per indovinare quando e dove carichi maggiormente i tuoi dispositivi, mantenendo la batteria all’80% finché non pensi di dover essere al 100%.

Nel discorso di TidBITS, David C. Ottima spiegazione tecnica per una ricarica ottimale della batteria:

La ricarica ottimizzata della batteria di Apple è una differenza in questo senso. Utilizza una carica a corrente costante fino a quando la carica della batteria non raggiunge circa l’80%. Quindi, invece di eseguire una tensione costante, imposterà dinamicamente la tensione in modo che raggiunga il 100% poco prima che pensi di rimuovere il dispositivo dal caricabatterie. Ad esempio, se la cronologia di utilizzo indica che lo hai rimosso dal caricabatterie ogni mattina alle 8:00, potrebbe tentare di raggiungere il 100% alle 5:30, anche se un caricabatterie convenzionale a tensione costante potrebbe essere in grado di collegarlo a 100% alle 2:00.

In teoria, non dovresti mai notare questa funzione perché funziona mentre dormi. A Informazioni sulla ricarica ottimizzata della batteria sul tuo iPhoneApple dice:

Il tuo iPhone utilizza l’apprendimento automatico sul dispositivo per apprendere la tua routine di ricarica quotidiana in modo che la ricarica ottimizzata della batteria si attivi solo quando il tuo iPhone prevede di essere collegato a un caricabatterie per un periodo di tempo prolungato. L’algoritmo mira a garantire che il tuo iPhone sia ancora completamente carico quando è scollegato.

La ricarica avanzata è progettata per condividere solo i luoghi in cui trascorri la maggior parte del tempo, come casa e luogo di lavoro. Questa funzione non reagisce quando le tue abitudini di utilizzo cambiano di più, come quando sei in viaggio.

La ricarica avanzata della batteria dipende dalla posizione, come puoi vedere dal fatto che Apple specifica che le seguenti impostazioni devono essere abilitate affinché funzionino sul tuo iPhone:

  • Impostazioni>Privacy>Servizi di localizzazione>Servizi di localizzazione
  • Impostazioni>Privacy>Servizi di localizzazione>Servizi di sistema>Personalizzazione del sistema
  • Impostazioni > Privacy > Servizi di localizzazione > Servizi di sistema > Siti significativi > Siti significativi
READ  Jonathan Johnny Massad che ha costruito l'impero delle caramelle svela la sua trasformazione corporea dopo aver pesato 103 kg

Quando abiliti la Ricarica ottimizzata della batteria sul tuo iPhone, sullo schermo viene visualizzata una notifica. Per ignorarlo e caricare completamente la batteria, tocca e tieni premuta la notifica e tocca Carica ora. Puoi anche disattivare la ricarica ottimizzata della batteria in Impostazioni> Batteria> Stato batteria, ma probabilmente è una cattiva idea a meno che non inizi regolarmente la giornata con meno di una carica completa.

Carica della batteria ottimizzata Funziona in modo leggermente diverso sui laptop Mac. Se fai clic sull’icona della batteria nella barra dei menu, potresti vedere La carica è in attesa. Puoi toccare Carica al massimo ora per bypassare la carica della batteria ottimizzata.

Spedisci a macOS completo

Per disattivare la funzione, vai su Preferenze di Sistema > Batteria > Batteria e deseleziona Ricarica ottimizzata della batteria. Puoi disabilitarlo in modo permanente o solo per un giorno. Ancora una volta, fallo solo se sei un normale in movimento con la funzione.

Ricarica della batteria ottimizzata su macOS

Gestione dello stato della batteria

Oltre alla migliore ricarica della batteria, iPhone e iPad hanno un’estensione Funzionalità di gestione della spedizione Riduce temporaneamente la capacità di carica massima della batteria quando i dispositivi sono costantemente collegati all’alimentazione. Apple dice:

iPad con iOS 11.3 o versioni successive e iPhone XS, iPhone XS Max o iPhone XR con iOS 12 o versioni successive dispongono di una funzione di gestione della carica per aiutare a mantenere la carica della batteria, che monitora questi dispositivi per l’uso in questi stati di carica e, se del caso, riduce il capacità massima della batteria. L’indicatore della batteria visualizzerà la percentuale di carica in base a questa capacità massima regolata. La capacità massima tornerà al livello non regolato quando l’iPad o l’iPhone non è collegato all’alimentazione per lunghi periodi e quando le condizioni e lo stato della batteria lo consentono.

Su iPhone e iPad, questa funzione di gestione degli addebiti è automatica e non puoi disattivarla.

READ  Dallo spazio a un supereroe? La stella canadese "Stowaway" Shamir Anderson segna il suo prossimo gol

Apple chiama una funzione simile sui Mac “Gestione dell’integrità della batteria”. Funziona in modo leggermente diverso Mac basati su M1 E Mac basati su Intel.

Sui Mac basati su M1, macOS ridurrà temporaneamente la capacità massima della batteria per prolungarne la durata:

Battery Health Management è progettato per migliorare la durata della batteria riducendo chimicamente il tasso di invecchiamento della batteria. La funzione lo fa monitorando una cronologia della temperatura della batteria e dei modelli di carica.

In base alle misurazioni raccolte, Battery Health Management può ridurre temporaneamente la carica massima della batteria. Ciò accade se necessario per garantire che la batteria sia carica al livello ottimale per l’uso, riducendo l’usura della batteria e rallentandone l’invecchiamento chimico.

Non puoi disabilitare la funzione sui Mac basati su M1, ma puoi farlo sui Mac basati su Intel andando su Preferenze di Sistema > Batteria > Batteria > Stato batteria e deselezionando Gestisci durata batteria. Ancora una volta, generalmente consigliamo di non disabilitarlo, ma se ti impedisce di caricare al livello di cui hai bisogno in un determinato momento, potrebbe valere la pena spegnerlo.

Configura la gestione della durata della batteria in macOS

Alla fine, per quanto frustrante sia il fatto che la tecnologia delle batterie non si sia sviluppata parallelamente alle capacità di calcolo dei nostri dispositivi, è bello vedere che Apple sta utilizzando parte della sua potenza di elaborazione per ottenere il massimo da ciò che le nostre batterie possono fare .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.