Il watchdog ha concluso che Pompeo ha violato un codice etico richiedendo ai dipendenti di svolgere compiti personali

L’ufficio dell’ispettore generale dell’amministrazione “ha concluso che sia il segretario che la signora Pompeo hanno richiesto che il funzionario politico e gli altri dipendenti della segreteria eseguissero atti di natura personale, come il ritiro di oggetti personali, la pianificazione di eventi estranei all’amministrazione missione. Fare atti personali come prendersi cura degli animali domestici e inviare cartoline. Compleanno personale spedito “, secondo il rapporto. “Il SIGIR ha riscontrato che tali richieste erano incoerenti con il codice etico del dipartimento e gli standard di condotta etica per i dipendenti del ramo esecutivo”.

il rapportoPubblicato venerdì, ha anche notato che Pompeo ha ordinato a uno dei suoi dipendenti di utilizzare i fondi del Dipartimento di Stato “per acquistare beni, come ciotole di noce dorata, perché quando Pompeo visitava le case di amici o partecipava a una cena in loro onore da privati ​​cittadini statunitensi”.

Secondo il rapporto, l’autorità di vigilanza “ha riscontrato prove di oltre 100 richieste da parte del personale dirigente che non rispettano gli standard di comportamento etico per i dipendenti del ramo esecutivo o ha sollevato dubbi sul corretto utilizzo delle risorse gestionali”.

Il consulente legale di Pompeo, William Burke, ha sollevato un lungo elenco di obiezioni ai risultati e alla conclusione nella lettera di aprile inclusa nel rapporto. Burke ha riferito la CNN a quella lettera venerdì.

Varie richieste personali

Secondo il rapporto, la maggior parte delle richieste di Pompeo sono state presentate ai dipendenti dell’ufficio del ministro, ma “generalmente non hanno fatto richieste simili ad agenti (della sicurezza diplomatica) che hanno prestato servizio nei loro dettagli di protezione”.

Il personale che ha ricevuto richieste da Susan Pompeo ha detto di considerarlo “sotto la direzione del Segretario Pompeo”.

Secondo il rapporto, le richieste “rientrano in tre categorie generali: richieste di ricevere oggetti personali, pianificazione di eventi estranei alla missione del dipartimento e varie richieste personali”. Al personale è stato anche chiesto di “organizzare una cena personale e intrattenimento per Pompeo, che probabilmente avrà aspetti sia personali che ufficiali; quindi, non è chiaro se costituisca una violazione degli standard morali”.

READ  Aggiornamenti in tempo reale: la Russia invade l'Ucraina

L’ufficio dell’ispettore generale ha trovato numerosi esempi di Pompeo che ha fatto richieste personali da un “consulente senior”, probabilmente per indicare Tony Porter, che è stato a lungo aiutante di un ex membro del Congresso in Kansas.

“In almeno sei occasioni, la signora Pompeo aveva oggetti personali, come prodotti per la pulizia e gioielli, che sono stati spediti a casa del capo consigliere e ha chiesto che questi oggetti fossero consegnati alla residenza di Pompeo”, dice il rapporto. “Il segretario Pompeo ha spiegato all’ufficio dell’ispettore generale che, per motivi di sicurezza, era spesso difficile consegnare gli articoli alla sua residenza, quindi Pompeo ha scelto di spedire questi articoli in un altro luogo, inclusa la casa del consigliere capo. Ha dichiarato che queste richieste non sono altro che “Chiedi aiuto a un amico”.

Il rapporto rileva che “in diverse occasioni durante il 2018 e il 2019”, sia Mike che Suzanne Pompeo hanno chiesto a Porter di prendersi cura del loro cane. Le loro richieste includevano “di prendere il cane dalla loro casa e portarlo giù con un bordo, raccoglierlo dal confine e riportarlo a casa loro; e di fermarsi a casa loro per consentire al cane di andarsene quando non sono a casa loro; casa.”

In un altro caso, “Nel luglio 2019, la signora Pompeo ha incaricato il Senior Counsel di collaborare alla stesura e alla presentazione di una lettera di raccomandazione per una domanda di scuola di medicina a un amico personale di Pompeo che non era collegato all’amministrazione”.

Il watchdog ha individuato “almeno 30 casi in cui il segretario o la signora Pompeo hanno incaricato i dipendenti (della segreteria) di effettuare prenotazioni di ristoranti per pranzi e cene personali con familiari o amici Pompeo”.

READ  Il sindaco di Brampton si impegna a costruire un memoriale tamil in onore delle vite perse nella guerra civile dello Sri Lanka

I fatti parlano da soli

L’agenzia di censura ha aperto un’indagine sul possibile uso improprio delle risorse dei contribuenti da parte di Pompeo nel 2019 dopo che gli informatori si sono lamentati.

Nel maggio 2020, l’ispettore generale del Dipartimento di Stato Steve Linnick è stato licenziato su richiesta di Pompeo. L’ex diplomatico americano ha più volte negato che la sua raccomandazione di abbandonare Linnick fosse una rappresaglia.

Lo stesso Pompeo “finalmente” si è seduto per un colloquio con l’ufficio dell’ispettore generale il 23 dicembre 2020, tre mesi dopo che l’ufficio dell’ispettore generale ha presentato la richiesta, secondo il rapporto.

Ha aggiunto che “il ritardo nell’ottenere un colloquio con il ministro degli esteri ha ritardato il completamento della revisione e di questo rapporto”.

La risposta dell’avvocato di Pompeo all’inizio di aprile ha sollevato obiezioni sulla base del fatto che la maggior parte delle richieste proveniva da Susan Pompeo, che non è un dipendente del Dipartimento di Stato, e che “le richieste erano” piccole “e quindi non violavano gli standard di comportamento etico . ”

“Un’altra obiezione all’avvocato del Segretario Pompeo è che le richieste in questione erano meramente servizi personali del consigliere capo a causa della sua amicizia di lunga data con Pompeo. Come affermato nel rapporto, il consigliere capo ha detto all’IGO che generalmente svolge questi compiti e non servizi personali alla famiglia Pompeius, ma perché credeva di doverlo fare come parte dei suoi doveri ufficiali “.

Infine, l’avvocato del Segretario Pompeo ha espresso preoccupazione per il fatto che il rapporto “possa essere politicamente motivato” ed è il prodotto di dipendenti dell’ispettore generale che dovrebbero “fortemente in disaccordo con le decisioni del personale prese durante il mandato del signor Pompeo, inclusa la cessazione del lavoro di ispettore del Dipartimento di Stato . Es. Il generale Steve Linnick. “

Tuttavia, l’ufficio del SIG ha indicato che l’indagine era stata aperta prima dell’espulsione di Linnick e che il rapporto era “basato in gran parte su prove documentali, cioè e-mail tra Susan Pompeo e il personale amministrativo, riguardanti richieste a cui nessuno si è opposto”.

READ  I talebani controllano l'aeroporto di Kabul dopo il ritiro degli Stati Uniti

Ha aggiunto: “Qualsiasi pretesa di pregiudizio o motivazione politica non è confermata da fatti che parlano da soli”.

L’Ufficio dell’Ispettore Generale ha formulato tre raccomandazioni nel rapporto – che il consulente legale del Dipartimento “aggiorni la sua guida all’ufficio del Segretario per includere una guida sull’utilizzo dei fondi del Dipartimento per pagare doni per i cittadini statunitensi e per utilizzare i dipendenti del Dipartimento per accordi personali. Cena e intrattenimento; ”Che l’Ufficio per la sicurezza diplomatica aggiorni la sua brochure con indicazioni su” richieste appropriate e inappropriate “e su come gli agenti rispondono a richieste inappropriate; E “che il sottosegretario agli Affari amministrativi formula e pubblica linee guida sull’uso del tempo del subordinato per compiti di natura personale, comprese indicazioni su cosa fare e sulla persona da contattare quando a un dipendente di dipartimento viene assegnata una richiesta inappropriata”.

Il rapporto afferma che “l’amministrazione ha accettato le tre raccomandazioni”.

Kylie Atwood e Nicole Gawitt della CNN hanno contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.