Il ministro degli Esteri russo ha affermato che gli obiettivi del suo Paese in Ucraina ora vanno oltre la regione del Donbass

Oggi, mercoledì, il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha affermato che gli obiettivi geografici dell'”operazione militare speciale” di Mosca in Ucraina non sono più limitati alla regione orientale del Donbass, ma includono una serie di altre regioni, ha riferito l’agenzia di stampa russa RIA Novosti.

Lavrov ha anche affermato che gli obiettivi della Russia si espanderebbero ulteriormente se l’Occidente avesse consegnato armi a lungo raggio a Kiev, ha affermato l’agenzia.

Quando la Russia ha invaso l’Ucraina il 24 febbraio, il presidente Vladimir Putin ha negato qualsiasi intenzione di occupare il territorio ucraino, dicendo che il suo obiettivo era il disarmo e il “disarmo” del paese – una dichiarazione respinta da Kiev e dall’Occidente come pretesto per l’impero – uno stile di guerra di espansione.

Dopo essere stato sconfitto in un primo tentativo di impadronirsi della capitale, Kiev, il 25 marzo il ministero della Difesa russo ha dichiarato che la prima fase dell’operazione speciale era stata completata e che ora si sarebbe concentrata sul “raggiungere l’obiettivo principale, la liberazione del Donbass “.

Quasi quattro mesi dopo, ha acquisito Luhansk, una delle due regioni che compongono il Donbass, ma è ancora lontana dal catturare tutte le altre regioni, Donetsk.

Tuttavia, le sue forze hanno già conquistato territori al di fuori del Donbass, in particolare nelle regioni meridionali di Zaporizhzhya e Kherson, e continuano a lanciare attacchi missilistici contro città in tutta l’Ucraina.

Guarda | Putin incontra a Teheran i leader di Iran e Turchia:

Putin incontra i leader di Iran e Turchia per mostrare che la Russia ha alleati

Il presidente russo Vladimir Putin è volato a Teheran questa settimana per incontrare i leader di Iran e Turchia. Alcuni analisti politici sottolineano che la visita doveva dimostrare che la Russia non è isolata dal mondo.

READ  Il ministro della Difesa avverte di "gravi conseguenze" per la Russia se non si calmerà in Ucraina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.