Il Milan ha chiesto alla federazione italiana di indagare su presunti cori razzisti dei tifosi della Lazio – News Sport, Primo Post

Gli abusi razziali negli stadi di calcio italiani sono stati un problema serio nelle ultime stagioni e la Lazio ha una delle peggiori reputazioni del Paese, per quanto riguarda l’estrema destra.

I giocatori del Milan festeggiano il gol segnato contro la Lazio nella Serie A italiana

Milano: Lunedì il Milan ha chiesto alla Federcalcio italiana di indagare sui cori razzisti che sia il club di Serie A che il centrocampista Temoue Bakayoko hanno detto che gli erano stati rivolti dai tifosi della Lazio nel fine settimana.

In una breve dichiarazione pubblicata sui canali social del club, il Milan ha dichiarato di aver “presentato un reclamo” alla FIFA “in modo che ci fosse chiarezza sui cori del traguardo perso” durante la vittoria per 2-0 di domenica sul club romeno a Saint -Germain. siro.

All’inizio di lunedì, Bakayoko ha risposto ai fan della Lazio che hanno affermato di aver lanciato contro di lui e il compagno di squadra Frank Kessie, dicendo che era orgoglioso di essere nero.

“Ad alcuni tifosi della Lazio e alle loro urla razziste contro me e mio fratello Frank Kessie – ha detto Bakayoko su Instagram -. Siamo forti e orgogliosi del colore della nostra pelle”.

“Ho piena fiducia nel nostro club per conoscerli”.

Gli abusi razziali negli stadi di calcio italiani sono stati un problema serio nelle ultime stagioni e la Lazio ha una delle peggiori reputazioni del paese, con un’associazione con l’estrema destra tra i fan più accaniti del club che risale almeno agli anni ’70.

Tuttavia, sono tutt’altro che gli unici colpevoli, con cori scimmieschi rivolti ai giocatori di colore da parte di fan di vari club in diverse occasioni.

READ  Il terzino delle Vespe Minozy fuori dalla rosa del Sei Nazioni

Nell’aprile 2019, il difensore della Juventus Leonardo Bonucci è stato preso di mira per aver affermato che la colpa dovrebbe essere condivisa “50-50” dopo che Moise Kean – che da allora si è unito a Bonucci per la Juventus – è stato abusato razzialmente da un gruppo di tifosi del Cagliari durante una partita.

Anche il difensore del Napoli Kalidou Koulibaly e Mario Balotelli, tra gli altri, sono stati presi di mira dai cori razzisti dei tifosi.

Nel dicembre 2019, la Serie A è stata costretta a scusarsi dopo che l’arte che mostra le scimmie è stata utilizzata in una campagna antirazzista.

Cinque anni fa Carlo Tavecchio, divenuto poi presidente della Federcalcio, definì i giocatori africani dei “mangiatori di banane” in un discorso alla Federazione italiana delle associazioni dilettantistiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *