I turisti affamati sul Cabot Trail scoprono che preferirebbero mangiare presto o non mangiare affatto

I turisti affamati che percorrono il Cabot Trail quest’estate potrebbero essere sorpresi di apprendere che la maggior parte dei ristoranti chiude al tramonto o chiude completamente in determinati giorni della settimana.

Questi orari di lavoro incoerenti hanno messo in discussione alcuni professionisti del turismo dell’isola.

Terry Smith, CEO di Destination Cape Breton, ha detto alla CBC Main Street Cape Breton Wendy Bergfeldt afferma che gli orari limitati del ristorante sono il risultato della carenza di personale e della carenza di alloggi del personale nelle comunità dell’isola.

Dice che le aziende stanno cercando di fare del loro meglio con i dipendenti che hanno.

“A volte chiudono le porte per alcuni giorni alla settimana. Se servono tre pasti al giorno, potrebbero non offrire più la colazione”, ha detto.

Smith ha affermato che alcuni lavoratori hanno lasciato il settore della ristorazione durante la chiusura della pandemia e ora stanno lavorando in altri settori, lasciando un divario occupazionale che deve essere colmato.

Ha affermato che Destination Cape Breton, Cape Breton Partnership e il Global Tourism Institute dell’Università di Cape Breton stanno cercando soluzioni per la carenza di personale e sperano di avere un piano in atto entro l’autunno.

“Se non possiamo affrontarlo, danneggerà solo la nostra reputazione di destinazione. Quindi dobbiamo davvero fare tutto il possibile per trovare soluzioni tangibili”, ha affermato.

Vecchi credenti

Il Brookside Takeout a Ingonish apre più tardi rispetto alla maggior parte degli altri ristoranti della zona, il che significa che i visitatori affamati si fermano a tarda notte. (Fornito da Noel Donovan)

Ma c’è almeno un posto che è aperto a tarda notte. Il Brookside Takeout a Ingonish è operativo sette giorni su sette – una rarità nella zona – e sopporta il peso maggiore di visitatori affamati.

“Siamo Old Believers, siamo sempre lì”, ha detto Noelle Donovan, che ha lavorato a The Window per sei stagioni.

Donovan ha detto che i turisti sono entusiasti quando finalmente trovano un posto aperto dopo il tramonto.

Le organizzazioni turistiche di Cape Breton temono che la riduzione degli orari di apertura dei ristoranti sul Cabot Trail possa danneggiare la reputazione della zona come destinazione desiderabile. (Destinazione Cape Breton)

Ride, “Hanno detto, ‘Oh mio Dio, siamo così felici che tu sia qui'”. Grazie per averci nutrito”.

Donovan ha affermato che la carenza di personale ha costretto i ristoranti a ridurre gli orari o chiudere la domenica, il lunedì o il martedì. Ciò significa che dozzine di persone finiscono a Brookside, in cerca di cibo quando la maggior parte degli altri posti è chiusa.

Rende le notti movimentate.

“Possiamo passare tre ore di fila, diciamo dalle 6 alle 9, senza sosta, senza sosta, venendo colpiti alla grande”, ha detto Donovan.

Ha detto che se altre attività rimarranno aperte un po’ più tardi, si allenterà la pressione del suo piccolo staff di quattro persone.

Ho perso l’occasione

Dan Coffin, direttore del turismo di Victoria, parla con gli operatori alberghieri che vedono i visitatori atterrare alle loro porte e desiderare qualcosa da mangiare.

Mentre i visitatori provenienti dalle aree urbane più grandi possono essere abituati a cenare alle 21:00, Coffin ha affermato che le aziende rurali non hanno residenti per resistere a lunghe ore.

Coffin ha detto che alcuni ristoranti nell’area di Ingonish stanno lavorando insieme per cambiare i giorni della settimana in cui sono chiusi. Invece di chiudere tutti lunedì, alcuni hanno scelto di chiudere i battenti giovedì.

“Forse hanno perso un po’ di soldi, ma hanno deciso di aprire invece martedì perché nessun altro ha aperto martedì e vogliono che i visitatori abbiano una scelta”, ha detto.

Una soluzione, ha detto Coffin, potrebbe essere questo tipo di collaborazione con la comunità o la creazione di postazioni per i visitatori a tarda notte.

“Penso che ci sia un’occasione persa in molte aree”, ha detto.

READ  Goebel spegne le macchine a Darmstadt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.