Gut Bahrami vince in discesa dopo l’incidente del campione olimpico Jogja

La sciatrice svizzera Lara Gut Bahrami ha vinto la sua quarta Coppa del Mondo femminile della stagione sabato a Zuchensee, in Austria, dopo che la campionessa olimpica Sofia Jogia ha subito un imbarazzante incidente a metà strada.

L’italiano, che aveva vinto le precedenti tre discese, sembrava in salute e ha risalito la pista poco dopo la caduta.

Gott Bahrami ha segnato un minuto e 45,78 secondi in perfette condizioni sui tre chilometri della pista battendo la tedesca Kira Weddell di dieci secondi. L’austriaca Ramona Seppenhofer è arrivata terza, 0,44 dietro.

La canadese Marie-Michel Gagnon è arrivata quinta, 0,68 dietro Gott Behrami.

È stata la seconda vittoria di Gut Bahrami in questa stagione, ma la prima da quando ha perso quasi quattro settimane di gare dopo aver contratto il coronavirus.

“Gli ultimi due mesi sono stati tutt’altro che buoni”, ha detto lo skater svizzero alla TV austriaca.

“Sono felice di essere tornato al ritmo. È fantastico poter pattinare a un livello così alto per tre giorni di seguito”, ha aggiunto Gott Bahrami, che ha ottenuto il terzo miglior tempo in entrambi gli esercizi.

La campionessa del mondo di discesa libera Corinne Suter ha seguito la sua compagna di squadra svizzera con 0,99 al settimo posto, mentre la campionessa in carica Petra Velhova è arrivata seconda, a 2,27 punti dalla top 20 nel primo sprint di inizio stagione della slovacca.

Brezzie Johnson, che è arrivata seconda ai Campionati di Goggia in tutti e tre gli eventi finora in questa stagione, è uscita dalla gara dopo essersi infortunata al ginocchio in un incidente di allenamento. Anche la sua compagna di squadra statunitense, la vincitrice della Coppa del Mondo Mikaela Shiffrin, ha saltato l’evento perché ha deciso di allenarsi per le prossime gare.

READ  Accordo DAZN per "gettare le basi per il futuro" della Serie A

In una gara audace caratteristica, Goggia è stata in testa nei primi due strati prima di perdere il controllo del suo pattino sinistro a causa della pressione di una sezione buia del percorso. Il suo pattino destro si è staccato quando ha perso l’equilibrio e ha gonfiato l’airbag protettivo sotto la tuta da corsa prima di toccare terra.

L’italiana è scivolata nella rete di sicurezza con lo sci sinistro ancora attaccato alla scarpa ma sembrava evitare infortuni. Si sedette sul percorso per alcuni secondi prima di puntare il pollice in alto.

Uno schermo digitale mostra la caduta dell’italiana Sofia Giugia durante la gara di sci alpino femminile a Zuchensee, in Austria, sabato. (Barbara Jendel/APA/AFP tramite Getty Images)

Goggia ha vinto le ultime sette piste su cui ha gareggiato e ha fatto registrare il miglior tempo nelle prove libere di venerdì.

DNF ha aperto la strada a Gut-Behrami, che la scorsa stagione ha vinto la discesa libera e che l’italiano ha mancato per un infortunio al ginocchio.

Gut-Behrami ha corso una corsa pulita sull’impegnativo tracciato, che inizia con una pendenza del 72%, la sezione più ripida del circuito femminile, con i piloti che accelerano a 120 km/h in cinque secondi.

Gut Bahrami era 0,34 davanti all’allora leader Weddell, ma ha perso circa un quarto di secondo quando è uscita dalla sua curva nell’ultimo salto prima del traguardo.

L’ex campionessa svizzera a tutto tondo ha ottenuto la sua 34a vittoria in carriera e la 12a nella discesa libera, mettendo il suo livello con l’italiana Isotta Kostner all’ottavo posto nella lista dei vincitori di tutti i tempi con la disciplina più veloce di questo sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.