Gli USA hanno discusso con l’Italia il trasferimento dei sistemi di difesa aerea SAMP-T in Ucraina


Gli Stati Uniti hanno chiesto all’Italia di fornire quanto prima all’Ucraina il prossimo pacchetto di aiuti, in particolare i sistemi missilistici antiaerei SAMP-T.


È venuto prima La Repubblica.

Fonti di stampa negli ambienti diplomatici hanno riferito che Jake Sullivan, consigliere per la sicurezza nazionale del presidente degli Stati Uniti, ha discusso la questione della fornitura all’Ucraina di un nuovo pacchetto di aiuti dall’Italia in una conversazione il 5 gennaio con il consigliere diplomatico del presidente del Consiglio italiano, Francesco. tallo. Secondo le fonti, Sullivan ha invitato Talo ad accelerare il trasferimento dei sistemi di difesa aerea, in particolare il complesso missilistico antiaereo italo-francese SAMP-T.

I media hanno scritto che SAMP-T è un potente sistema contro aerei, UAV e missili da crociera, ma le sue capacità contro i missili balistici sono limitate. Pertanto, il complesso SAMP-T può proteggere una città così grande come Kiev. La Repubblica riporta che l’Italia ha in servizio cinque batterie di difesa aerea SAMP-T operative e una batteria di addestramento. Manca un launcher, ma i lavori per aggiornarlo sono già in corso.

La Repubblica conferma anche che l’Italia ha promesso, a livello politico, di trasferire il sistema di difesa aerea SAMP-T all’Ucraina poche settimane fa. Tuttavia, il governo del paese non ha ancora approvato questa decisione nel sesto decreto sull’assistenza militare all’Ucraina.


READ  La pallavolo femminile cinese difende il suo onore nella competizione italiana nonostante l'uscita dalla fase a gironi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.