Gli spoiler di Tears of Kingdom inondano Internet dopo una fuga di notizie prima del lancio

Gli spoiler di Tears of Kingdom inondano Internet dopo una fuga di notizie prima del lancio

Se speravi di evitare spoiler prima di giocare all’attesissimo seguito di Nintendo Breath of the Wild, quell’obiettivo è reso ancora più difficile: The Legend of Zelda: Kingdom’s Tears è trapelato. Copie fisiche del gioco sono apparse sui siti durante il fine settimana, a quanto pare vendendo fino a $ 300 ciascuna. Ora, le copie digitali del gioco sono apparse su Internet. Alcuni che hanno scaricato i file piratati hanno trasmesso in streaming schermate dell’introduzione e del gameplay del gioco.

Come sia successo tutto questo non è ancora del tutto chiaro. Secondo l’argomento su GamingLeaksAndRumors subreddit, I giocatori che hanno ricevuto il gioco fisico hanno pubblicato in anticipo scattershot. Qualcuno avrebbe scaricato il gioco da un carrello fisico su un computer e avrebbe iniziato a trasmetterlo su un pezzo di Discord tramite simulazione al computer. Alla fine, gli amministratori di questo server hanno affermato che i file sono stati caricati su siti di condivisione file.

Una versione trapelata di The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom viene riprodotta su un simulatore per PC.

Questi tipi di perdite stanno diventando più comuni. nel 2018, Kingdom Hearts 3 Ha raggiunto alcuni giocatori sei settimane prima dell’uscita pianificata del titolo. Di recente, un hacker ha ottenuto una versione beta di il prossimo Grand Theft Auto Gioco E hanno rilasciato più di un’ora di filmati dalla build. E in effetti, questo è già successo a Nintendo: la versione Wii U di The Legend of Zelda: Respiro selvaggio È trapelato prima che fosse lanciato nel 2017.

Nintendo non ha ancora commentato la situazione, ma probabilmente intraprenderà un’azione legale se riuscirà a identificare il leaker. La società ha recentemente citato in giudizio Discord per informazioni sugli utenti che hanno fatto trapelare un artbook per Tears of the Kingdom all’inizio di quest’anno. C’è anche Il caso di Gary Bowserun hacker del Team Xecuter che ha sviluppato e venduto hardware che consentiva alle persone di giocare a giochi piratati su Nintendo Switch, è stato imprigionato nel 2022 e condannato a pagare a Nintendo il 25-30% del suo reddito mensile lordo come compenso per il resto della sua vita.

READ  Reddit potenzia l'incorporamento dei collegamenti e aggiunge più funzionalità di condivisione su iOS e Android

Sei curioso di sapere cosa aspettarti dal nuovo gioco senza perdere tempo tra fughe di notizie e spoiler? Puoi leggere quello di Engadget anteprima The Legend of Zelda: Kingdom’s Tears Qui.

Nintendo non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *