Gli incendi causati dai venti in Colorado bruciano centinaia di case e forzano l’evacuazione

Si stima che circa 580 case, hotel e centri commerciali siano bruciati e decine di migliaia di persone siano state evacuate a causa di incendi alimentati dal vento fuori Denver, hanno detto i funzionari giovedì sera.

Almeno un intervistato e altri sei sono rimasti feriti, anche se lo sceriffo della contea di Boulder Joe Bailey ha riconosciuto che potrebbero essere possibili più feriti e morti a causa dell’intensità degli incendi che hanno rapidamente spazzato via l’area con venti che hanno raggiunto i 170 km/h.

Il primo incendio è scoppiato poco prima delle 10:30 ora locale ed è stato “attaccato molto rapidamente e appiccato nel corso della giornata ed è attualmente monitorato”, ha detto Bailey.

Un secondo incendio, segnalato solo mezz’ora dopo, “si è ingrandito e si è rapidamente diffuso verso est”, ha detto Bailey. Esteso su 6,5 chilometri quadrati, l’incendio ha inghiottito parti dell’area in un cielo arancione fumoso e ha spinto i residenti a mettersi in salvo.

L’attività degli incendi, che bruciano insolitamente tardi durante l’inverno, dipenderà da come si comportano i venti durante la notte e può determinare quando gli equipaggi potranno entrare e iniziare a valutare i danni e a cercare eventuali vittime.

Le strutture bruciano quando un incendio boschivo guidato dal vento ha costretto l’evacuazione del sobborgo superiore di Boulder, in Colorado, giovedì. (Trevor Hughes/USA Today/Reuters)

“Questo è il tipo di fuoco che non possiamo affrontare a testa alta”, ha detto Bailey. “Avevamo già vice sindaci e vigili del fuoco nelle aree che ho dovuto ritirare perché sono appena passati”, ha aggiunto.

Louisville, in Colorado, con una popolazione di circa 21.000 abitanti, e Superior, in Colorado, con una popolazione di 13.000 abitanti, dovettero evacuare. Le città vicine si trovano a circa 30 chilometri a nord-ovest di Denver.

Nella giornata di giovedì sono scoppiati diversi incendi, almeno alcuni dei quali causati da interruzioni delle linee elettriche.

Le fiamme esplodono mentre gli incendi bruciano vicino a un piccolo centro commerciale vicino a Broomfield, in Colorado, giovedì. (David Zalubowski/The Associated Press)

L’area del Front Range del Colorado, dove vive la maggior parte della popolazione dello stato, ha sperimentato un autunno molto mite e secco e gli inverni finora sono stati per lo più asciutti. Tuttavia, venerdì era prevista neve nella zona.

Vento e fumo riducono la visibilità

Un video girato da un passante fuori da un negozio Superior a Costco mostrava una scena straziante, con venti che soffiavano tra alberi spogli in un parcheggio circondato da cieli grigi, sole nebbioso e piccoli fuochi sparsi per terra.

Leah Angsman e suo marito hanno visto un cielo simile mentre tornavano a casa a Louisville dall’aeroporto internazionale di Denver dopo essere stati via per le vacanze.

Mentre si sedevano sull’autobus diretto a Boulder, Angstmann si ricordò immediatamente di aver lasciato un cielo azzurro e limpido e di essere entrato in nuvole di fumo marrone e giallo.

“Il vento ha scosso l’autobus così forte che ho pensato che si sarebbe capovolto”, ha scritto in una lettera all’Associated Press.

Giovedì un’ambulanza percorre una strada vicino a Boulder, in Colorado. Gli incendi boschivi hanno inghiottito parti dell’area in un cielo arancione fumoso. (Kevin Mohat/Reuters)

La visibilità era così scarsa che l’autobus si è dovuto fermare e aspettare mezz’ora fino a quando un camion della Provincial Transportation Authority li ha portati a una curva dell’autostrada. Lì, Engstmann ha visto quattro incendi boschivi separati che bruciavano lungo l’autostrada.

“Il cielo era scuro, marrone scuro e la sporcizia soffiava vortici sul marciapiede come serpenti”, ha detto.

Engsmann in seguito è stata sfrattata, è salita su un’auto con suo marito e ha guidato a nord-est senza sapere dove sarebbero finiti.

dichiarato lo stato di emergenza

Vignesh Kasinath, un assistente professore di biochimica presso l’Università del Colorado a Boulder, è fuggito da un quartiere di Superior con sua moglie e i suoi genitori. Kasinath ha detto che la famiglia è stata sopraffatta dall’avvertimento di uno sfratto improvviso e preoccupata per il caos mentre cercavano di andarsene.

“È stato solo perché ero attivo su Twitter che ho saputo di questo”, ha detto Kasinath, che ha affermato di non aver ricevuto una comunicazione ufficiale dello sgombero dalle autorità.

Il fumo copre l’orizzonte mentre un incendio ha costretto l’evacuazione di tutti i 13.000 residenti della città di Superior, nel nord del Colorado, giovedì. (Trevor Hughes/USA Today/Reuters)

Gli incendi hanno spinto il governatore del Colorado Jared Polis a dichiarare lo stato di emergenza, consentendo allo stato di accedere ai fondi di emergenza in caso di disastri.

Gli scienziati affermano che le evacuazioni arrivano quando il cambiamento climatico peggiora il clima e aumenta la frequenza e la distruzione degli incendi. La siccità storica e le ondate di calore hanno reso difficili gli incendi negli Stati Uniti occidentali.

READ  Coronavirus a San Marino: cambiata la decisione di Capodanno nei ristoranti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *