È stato ripreso dalla telecamera? Il proprietario dell'azienda di Winnipeg afferma che il contenitore in eccesso è stato organizzato dalla Garbage Company-Winnipeg

È stato ripreso dalla telecamera?  Il proprietario dell'azienda di Winnipeg afferma che il contenitore in eccesso è stato organizzato dalla Garbage Company-Winnipeg

Un imprenditore di Winnipeg è arrabbiato dopo essere stato sovraccaricato da un'operazione di cassonetto privato per qualcosa che dice di non aver fatto.

Brad Wallin, presidente di Wallin Industries, un produttore di metalli locale, ha parlato di CJOB a 680. l'inizio L'ultima fattura per la raccolta dei rifiuti della Waste Management of Canada Corporation è stata sei volte più alta del solito.

La società ha emesso un addebito aggiuntivo a Wallin Industries per quello che secondo la società era un container sovraffollato, ma Wallin sostiene che un dipendente della Gestione rifiuti lo ha installato intenzionalmente – e Wallin ha affermato di avere prove video.


La storia continua sotto l'annuncio

Whalen ha detto che sapeva che la spazzatura non era piena, quindi quando ha ricevuto una foto, insieme alla fattura inaspettata, ha controllato i filmati di sicurezza.

L'e-mail di cui hai bisogno per ricevere le notizie quotidiane più importanti dal Canada e da tutto il mondo.

Global News ha ottenuto il filmato di sicurezza, che secondo Whalen mostra un autista della Waste Management che cambia l'aspetto del bidone della spazzatura per scattare una foto come “prova” che era troppo pieno.

“Mostra l'autista che si ferma, scende dal camion, apre il bidone della spazzatura, entra nel bidone della spazzatura, inizia a tirare fuori un po' di cartone, appendendolo oltre i bordi”, ha detto Whalen.

“Poi prende un po' di detriti e li mette in modo che la copertura sia leggermente sollevata. Poi torna al suo camion e il camion ne scatta una foto… La foto va al reparto fatturazione, che poi mi invia una fattura per quel sovrapprezzo.”

READ  Il commissario per la privacy afferma che i negozi BC hanno violato le leggi sulla privacy per la tecnologia Face ID - Notizie BC

Il conto, circa 350 dollari, era molto più alto dei soliti 60 dollari che l'azienda paga per la rimozione dei rifiuti.

Whalen ha detto di aver contattato l'azienda per presentare un reclamo, ma gli è stata comunicata la soluzione finché non ha finalmente sentito un dirigente della sede centrale della Waste Management a Toronto.

“Si è scusata profusamente, dicendo che avrebbero indagato sulla cosa. “Non ho più sentito parlare di quello che hanno fatto”, ha detto.

“Si sono offerti di aggiungere qualcosa al mio conto. Fondamentalmente quello che stanno dicendo è: 'Abbiamo cercato di ottenere dei soldi da te, e siamo stati scoperti, quindi ecco, te li restituiamo.'

La storia continua sotto l'annuncio

“A mio avviso, questo è inaccettabile.”

In una dichiarazione inviata da Waste Management a Global News mercoledì mattina, la società ha attribuito l'incidente a un errore del conducente.

“La Canadian Waste Management (WM) ha indagato sulla situazione sollevata da un cliente a Winnipeg e ha stabilito che l'autista ha commesso un errore nel processo, causando il sovrapprezzo”, ha detto un portavoce dell'azienda.

“Ciò non è stato intenzionale e WM ha reagito rapidamente per risolvere il problema scusandosi con i propri clienti e annullando le tariffe in eccesso addebitate erroneamente.

“Il valore fondamentale di WM è il successo con integrità e WM formerà ulteriormente i conducenti su protocolli adeguati.”

&Copy 2024 Global News, una divisione di Corus Entertainment Inc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *