È morta all’età di 39 anni una mamma di Calgary che sui social media aveva condiviso la battaglia contro il cancro al seno metastatico

È morta all’età di 39 anni una mamma di Calgary che sui social media aveva condiviso la battaglia contro il cancro al seno metastatico

Conosciuta sui social media come Libby Joan, Elizabeth Wilson ha condiviso il suo viaggio nella lotta contro il cancro al seno metastatico. (Immagini tramite Facebook)

Una madre canadese che ha condiviso la sua battaglia contro il cancro al seno metastatico sui social media è morta all’età di 39 anni.

Conosciuta come Libby Joan sui social media, Elizabeth Wilson condivide il suo viaggio su Facebook, TikTok e X (ex Twitter) dalla fine del 2020 con decine di migliaia di follower.

Sette mesi dopo aver dato alla luce sua figlia, Violet, nel settembre 2018, alla mamma di Calgary è stato diagnosticato un cancro al seno allo stadio 3 ad aprile. Un anno dopo, una scansione con tomografia a emissione di positroni (PET) ha rivelato qualcosa nell’osso sacro nella parte bassa della schiena; Una biopsia di follow-up ha mostrato che Wilson aveva un cancro al seno al quarto stadio, chiamato anche metastatico, il che significa che la malattia si è diffusa in tutto il corpo.

nella sua forma più recente aggiornare Su X, pubblicato il 27 agosto, Wilson ha detto che era “difficile”, con gli operatori sanitari che “sostanzialmente” le suggerivano di interrompere il trattamento. Ha detto di avere metastasi – escrescenze cancerose che si sono diffuse dal sito originale del cancro – nel fegato, nei linfonodi, nel cervello e nelle ossa. Ha aggiunto che mentre stava uscendo per prendere un po’ di succo all’inizio di quella settimana, si è fratturata il femore.

Venerdì, suo marito ha pubblicato un post informando gli oltre 37.000 follower su X che era morta giovedì.

READ  Un meteorologo marino ha perso il portafoglio in Antartide e lo ha recuperato dopo 53 anni

“Era silenziosa quando è andata e la sua famiglia era con lei mentre era in ospedale”, dice suo marito Gerrit maschio nel post, che da allora è stato visto più di 2,6 milioni di volte.

Le persone online hanno condiviso la loro solidarietà per la morte di Wilson, e molti hanno aggiunto il loro amore e sostegno.

“Oh, mia dolce ragazza. Mi dispiace tanto apprendere della morte di Libby. Ha combattuto come il diavolo per stare con Violet e la sua famiglia. Le mando amore e preghiere,” qualcuno. formulato su Tik Tok.

Un’altra persona ha detto: “Per coloro che hanno amato e sostenuto Libby, sappiano che questo significava tutto per lei. È morta il 31 agosto. Era amata dalle parole e ci mancherà terribilmente”. aggiunto.

“Le mie più sentite condoglianze a tutti voi. Libby era un’anima bella e coraggiosa che si è persa così presto”, ha detto un utente di GoFundMe. libriMentre doniamo $ 50 alla famiglia.

Nel febbraio 2020, Wilson A petizione Nella speranza di convincere il Dipartimento dell’Istruzione dell’Alberta a rendere gli autoesami del seno una parte obbligatoria del loro curriculum. Nonostante studiasse biologia e insegnasse per anni, non aveva idea di come auto-esaminarsi o rischiare il cancro in giovane età.

“Ho ricevuto molta istruzione e ho insegnato nelle scuole primarie e secondarie e non avevo idea che questo potesse accadermi”, Wilson Raccontare Notizie internazionali quell’anno. “Se solo sapessi che potrebbe succedere e che ne fossi consapevole e sapessi cosa provare al riguardo.

“Sono passato dal pensare che mi restavano 40 anni a pensare che sarei stato fortunato se avessi avuto altri 15 o 20 anni, sarebbe stato fortunato.”

READ  L'aurora boreale torna a splendere nel cielo dell'Alberta

Nel dicembre dello stesso anno, Wilson creò una linea GoFundMe Nella speranza di raccogliere fondi per aiutare a sostenere i trattamenti contro il cancro. Durante il suo viaggio, ha informato i donatori su come raccogliere fondi adeguati per i test genetici, sui risultati delle biopsie e sulle difficoltà che i canadesi devono affrontare per accedere ai test e alle cure. Alla fine, suo padre si fece carico della petizione perché Wilson stava “lottando” con la malattia, finché non fu chiusa con 11.060 dollari in donazioni.

Un altro è stato creato da suo padre, John Porter GoFundMeintitolato “Libby’s Cancer Hope Fund” nel dicembre 2022, nel tentativo di “portare speranza” al trattamento del cancro di sua figlia.

Porter ha aggiunto che lo scopo della raccolta fondi è quello di pagare i trattamenti che “il governo dell’Alberta si rifiuta di coprire”, test aggiuntivi che la provincia non paga, e di sostenere i costi delle sperimentazioni cliniche.

Raccogliendo oltre 1.400 donazioni, la raccolta fondi ha raggiunto oltre 65.000 dollari del suo obiettivo.

Fateci sapere cosa ne pensate commentando qui sotto e twittando @Yahoo Styleka! Seguici Twitter E Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *