Home / Politica / Durante e il concetto di “brutta destra”

Durante e il concetto di “brutta destra”

Esce allo scoperto Michele Durante, presidente uscente del consiglio comunale di Campobasso, esponente del Partito democratico per il quale partito ha corso alle primarie per la carica di segretario. Parla di una “brutta destra” rappresentata dalla Lega e, dunque, da Maria Domenica D’Alessandro candidata a sindaco per il centrodestra e in corsa per il ballottaggio di domenica 9 giugno. Essendo una “brutta destra”, la tesi di Durante, voterà per Roberto Gravina candidato a sindaco dei Cinque Stelle. Un voto contro, dunque, per un esponente dei Cinque Stelle movimento alleato da contratto con la brutta destra di Salvini. Sembra un non senso. Al contrario, Michele Durante, ha tenuto un’apposita conferenza stampa per ribadire questo concetto. “Ripartiamo da qui”, ha ribadito in conferenza stampa. Ma a ripartire, qualora dovessero vincere i Cinque Stelle, saranno proprio loro. E non il Pd al quale, pure, Durante appartiene e per il quale ha corso per la segreteria regionale e, poi, per un posto da consigliere comunale. Se ne sarà accorto, poi, Durante?

Di admin

Potrebbe Interessarti

M5S, I PORTAVOCE IN CONSIGLIO REGIONALE: “MICONE E DI LUCENTE CERTIFICANO IL FALLIMENTO DEL PROGETTO TOMA. IL CENTRODESTRA SI AUTODISTRUGGE”

“Le accuse del presidente del Consiglio regionale Salvatore Micone e del consigliere Andrea Di Lucente …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *