Donald Trump afferma di “favorire” i comunicati stampa che ha rilasciato dopo la Casa Bianca dopo il divieto di Twitter

Donald Trump ha affermato di preferire newsletter meno frequenti dopo essere stato bandito da Twitter in seguito alle rivolte del Campidoglio a gennaio.

Da quando ha lasciato l’incarico, Trump ha rilasciato una serie di comunicati stampa simili a tweet sotto l’intestazione dell’ufficio di Donald J. Trump, sostenendo i candidati preferiti e ribadendo le sue false affermazioni secondo cui le elezioni del 2020 sono state truccate.

Raccontare Fox News La conduttrice Laura Ingraham ha detto ieri sera di preferire il suo nuovo stile di comunicazione perché “non siamo più limitati a un certo numero di personaggi”.

Ma ha aggiunto che sta valutando la possibilità di creare la sua piattaforma per il suo esercito di follower online.

Donald Trump, nella foto, ha affermato di preferire il suo nuovo stile di comunicazione post-Casa Bianca attraverso un comunicato stampa dopo essere stato bandito da Twitter.

Da quando ha lasciato l'incarico, Trump ha rilasciato una raffica di comunicati stampa simili a tweet, compresi quelli del 10 marzo che rivendicano il merito del successo del vaccino americano.

Da quando ha lasciato l’incarico, Trump ha rilasciato una raffica di comunicati stampa simili a tweet, compresi quelli del 10 marzo che rivendicano il merito del successo del vaccino americano.

Alla domanda su una possibile nuova piattaforma, Trump ha risposto: “Nel mio caso, ho molte opzioni, perché abbiamo più di 200 milioni di follower”.

Ma ha aggiunto: “Quello che faccio ora, quasi lo amo di più, penso di amarlo di più.

Non siamo più limitati da un certo numero di personaggi, non siamo più sotto la lente d’ingrandimento e onestamente lo fai meno e puoi farlo meglio.

Ho rilasciato i dati ora dall’ufficio … e i dati vengono acquisiti da tutti. In realtà ora funziona meglio.

READ  Gli Stati Uniti stanno studiando una possibile risposta a un attacco missilistico nell'Iraq occidentale

Detto questo, potremmo aprire la nostra piattaforma, ma il lancio dei dati … raggiunge tutti, è stato molto efficace.

Quando gli è stato chiesto se ha più tempo a disposizione senza Twitter, ha detto: “ In realtà, è molto vero. E non devo stare così attento a ogni parola. Se metti una virgola nel posto sbagliato sarà, perché non conosce l’inglese corretto.

Hai più tempo, e in effetti puoi davvero dirigere qualcosa e concentrarti su ciò che è molto importante.

Twitter è diventato così noioso. Molte persone lasciano Twitter, è diventato così noioso. Siamo fuori e molte persone sono fuori.

Il divieto di Trump da Twitter è stato accompagnato da un commento permanente da parte degli alleati, tra cui il supremo di MyPillow Mike Lindell (nella foto) che ha sostenuto le accuse di false frodi elettorali.

Il divieto di Trump da Twitter è stato accompagnato da un commento permanente da parte degli alleati, tra cui il supremo di MyPillow Mike Lindell (nella foto) che ha sostenuto le accuse di false frodi elettorali.

L’account di Trump è stato definitivamente sospeso dopo che è stato accusato di istigare una folla a invadere le sale del Congresso nel tentativo condannato di annullare i risultati delle elezioni.

Tutti i tweet ufficiali dell’account POTUS sono stati eliminati prima che venissero consegnati all’amministrazione Joe Biden il 20 gennaio.

Altri alleati di Trump bloccati dal sito includono l’avvocato Sidney Powell e l’ex consigliere per la sicurezza nazionale Michael Flynn e May Bellow Lindell.

Alcuni conservatori avrebbero preferito il cosiddetto sito di “libertà di parola” di Parler, ma anche questo ha subito una battuta d’arresto quando l’host web di Amazon ha staccato la spina a gennaio.

Parler è parzialmente riapparso online alla fine del mese con l’aiuto di un’azienda tecnologica russa.

Twitter ha affermato che il divieto di Trump dal sito è permanente e rimarrà in vigore anche se tornerà alla politica in prima linea candidandosi alla Casa Bianca nel 2024.

READ  Le riprese di un drone mostrano il catastrofico crollo della Highway 1 in California

Trump non ha aderito al fatto che abbia intenzione di farlo o meno, ma i sondaggi hanno dimostrato che sarebbe il candidato preferito dalla parte repubblicana se lo facesse.

Un solo presidente, Grover Cleveland alla fine del diciannovesimo secolo, tenne mandati non consecutivi alla Casa Bianca.

Trump è stato bandito da Twitter dopo essere stato accusato di aver incitato una folla di suoi sostenitori a invadere il Campidoglio il 6 gennaio, nella foto.

Trump è stato bandito da Twitter dopo essere stato accusato di aver incitato una folla di suoi sostenitori a invadere il Campidoglio il 6 gennaio, nella foto.

Il presidente Biden, inoltre, non ha detto con certezza che correrà di nuovo nel 2024, quando compirà 81 anni.

Ma tra le speculazioni sul fatto che stia aprendo la strada a Kamala Harris per candidarsi alle elezioni nel 2024, Biden ha detto giovedì che “rispetta il destino” ma ha intenzione di candidarsi.

Il mio piano è di candidarmi alla rielezione. Biden ha detto ieri sera alla sua prima conferenza stampa ufficiale alla Casa Bianca.

Successivamente, ha respinto il suggerimento di un giornalista che i suoi piani per il 2024 fossero confermati.

Biden ha detto: “ Ho detto, ‘Questa è la mia previsione. Sono il più rispettoso del destino. Non sono mai riuscito a pianificare quattro anni e mezzo, e sicuramente tre anni e mezzo prima.

Biden è apparso arrabbiato quando gli è stato chiesto se si aspettava che Trump si candidasse per la parte repubblicana entro quattro anni.

Non ci penso nemmeno. Biden ha detto, indicando che Trump potrebbe anche non far parte del Partito Repubblicano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *