Home / Lavoro / Centro per l’Impiego, una vergogna con servizio da Età della Pietra

Centro per l’Impiego, una vergogna con servizio da Età della Pietra

Una vergogna quello che accade al Centro per l’Impiego di Campobasso. Senza personale, senza computer efficienti ridotto all’immobilismo. Solo 20 le persone accettate per la mattina e solo 10 quelle accettate per i due rientri pomeridiani. Persone in coda da prima dell’alba davanti al Centro per l’Impiego. Arrivati alle 7,40, bisogna scarabocchiare il proprio nome su di un foglio che un usciere mette a disposizione. A 20 si stoppa e bisogna non avere altri impegni nella mattinata per il tempo che ci vuole anche per un certificato per i mezzi obsoleti e per le sole due persone allo sportello. Ma c’è chi per prendere il posto si presenta anche alle 5 del mattino. Il primo della lista, questa mattina, è giunto alle cinque e un quarto. Alla fine, la signora che potrà entrare per prima, non se ne andrà prima delle 12,30. In mano avrà il suo Did, la «dichiarazione di immediata disponibilità». Un nome che dopo 5 ore di attesa sembra una vera presa in giro. Una vergogna. Peggio di essere poveri e senza stipendio, condannati a guardare il cielo per trovare la forza di andare avanti, c’è un sentimento nero come la pece: pensare che sia una colpa essere senza un lavoro.

Di admin

Potrebbe Interessarti

Candellori con una doppietta trascina la squadra rossoblù alla goleada, vanno in gol anche Bontà …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *