Home / Campobasso / Campobasso, per la bitumazione delle strade città paralizzata. Ma non si poteva procedere di sera?

Campobasso, per la bitumazione delle strade città paralizzata. Ma non si poteva procedere di sera?

Campobasso, una città bloccata questa mattina per la bitumazione di via Mazzini. Traffico impazzito e stretto intorno alla parte centrale della città soffocando qualsiasi movimento. Non poche le proteste e le polemiche degli automobilisti che si sono venuti a trovare ingolfati e nell’impossibilità di muoversi soprattutto in coincidenza con l’orario di apertura delle scuole e degli uffici. Assurdo, poi, l’assenza anche di comunicazione delle operazioni poste in essere dall’amministrazione comunale in un tratto di strada, poi, essenziale per la città e per quanti vi entrano e vi escono. Un vero e proprio trambusto che si lega all’assenza da tempo di un piano della mobilità che palazzo San Giorgio non ha mai ritenuto di dotarsi lasciando la città nel caos più totale. Un assurdo che gli automobilisti si sono trovati a vivere per questa operazione di bitumazione che, opportunamente pensata, avrebbe dovuto vedere la sera tarda il migliore momento per l’effettuazione proprio al fine di evitare situazioni imbarazzanti e di blocco della città. Così come, forse, si sarebbe potuto pensare prima alla bitumazione delle strade cittadine diventate dei veri e propri percorsi di guerra e abbandonate a loro stesse. Oggi, la ciliegina sulla torta rappresentata da una bitumazione senza programmazione che ha finito con il paralizzare e strozzare la città. Un caos che si sarebbe potuto evitare. Con il rischio, invece, che si possa tornare a verificare in occasione della bitumazione del resto delle strade cittadine. Anche perché, al comune di Campobasso, la notte non porta consiglio

Di admin

Potrebbe Interessarti

Adoc: A Ca mpobasso assurdo il taglio delle corse autobus

Con l’arrivo della stagione estiva, arrivano, puntualmente, cancellazioni e riduzioni di corse degli autobus della …

3 commenti

  1. È vero ,in molte città i rifacimenti del manto stradale si effettuano di sera o di notte, sono un po’ rumorosi per i residenti e creano loro qualche problemino di parcheggio, ma se programmati adeguatamente,finiscono per essere la migliore soluzione . Un altro piccolo appunto è: ma proprio ora nell’imminenza delle feste, tempo in cui in genere il traffico veicolare subisce un incremente già di per sé? Posso capire il meteo ma c’era stato anche un periodo buono in precedenza ….

  2. Gianpaolo Mazzuccato

    Signori, ma avete mai lavorato? Il lavoro notturno, a seconda dei CCNL (contratti collettivi nazionali di lavoro), costa dai 2/3 al doppio di più. E secondo voi Campobasso, che non ha neanche gli occhi per piangere (o non li vuole avere quando le fa comodo), si sarebbe sobbarcata un esborso del genere? Suvvia, un po’ di realismo.

  3. Io abito nella più efficiente ed intraprendente Emilia e vi posso assicurare che, nonostante si parta da disponibilità economiche maggiori, la stragrande maggioranza dei lavori di rifacimento stradale e affini è svolta in normale orario di lavoro. Perché? Perché, come è stato detto, il lavoro notturno costa il doppio o giù di lì. Sic stantibus rebus…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *