Brian Cox di Succession dice che la paga non era abbastanza buona per lui per unirsi a Game of Thrones nella prima stagione

L’attore Brian Cox, che interpreta Logan Roy in Succession della HBO, dice di aver rifiutato un ruolo nella prima stagione di Game of Thrones perché la paga non era abbastanza buona.

di recente estratto pubblicato GQ Dal diario di Cox, Mettere il coniglio nel cappelloe L’attore ricorda la volta in cui gli è stato offerto il ruolo di Robert Baratheon in Il Trono di Spade, spiegando che i soldi coinvolti non erano abbastanza per portarlo all’ovile.

“Mi viene spesso chiesto se mi è stato offerto un ruolo in Il Trono di Spade – perché ogni altro attaccante lo è stato – e la risposta è sì”, dice Cox nell’estratto. “Dovevo essere un re di nome Robert Baratheon, che a quanto pare è morto quando è stato incornato da un maiale nella prima stagione. So molto poco di Game of Thrones, quindi non posso dirti se è un personaggio importante o meno, e Non cercherei su Google nel caso in cui lo fosse. Beh, perché l’ho rifiutato”.

Brian Cox nel ruolo di Logan Roy in Successione. (Credito immagine: HBO)

“Perché? Bene, Il Trono di Spade è stato un grande successo e tutte le persone coinvolte hanno ovviamente avuto una fortuna assoluta. Ma quando è stato originariamente mostrato, i soldi non erano così grandi, diciamo. In più sarei stato ucciso abbastanza presto .” , quindi non avrei ottenuto nessuno degli effetti a lungo termine di una serie di successo in cui il tuo stipendio aumenta con ogni stagione che passa. Quindi ci sono andato e Mark Addy è stato invece colpito.

READ  L'esercito dei morti è davvero uno dei 10 film più visti su Netflix

Sebbene il ruolo di Baratheon nello show sia terminato in tempi relativamente brevi rispetto alle otto stagioni dello show, gioca un ruolo molto importante nella prima stagione dello show. Prima dell’ultimo round di Game of Thrones, IGN ha incontrato Mark Addy per chiedergli come voleva che gli spettatori ricordassero il defunto re.

“Penso che sia un personaggio interessante perché la tua prima impressione su di lui è qualcuno che non è un grande re, e solo quando vedi alcuni dei ragazzi che lo seguono, te ne vai, infatti, non è stato così male avrebbe potuto essere”, ha spiegato Ady.

“Non è mai stato contento di quello che aveva, quando lo abbiamo incontrato nella serie, era passato dall’essere un guerriero, ed era lì che era più felice. Quei giorni sono alle sue spalle ora, ed è in uno stato di declinare, accorgendosi anche col senno di poi che si è circondato di nemici ed è sposato da metà di loro. Ci è voluto un po’ per rendersene conto, ma era troppo tardi. Penso che sia stato molto frainteso. Direi… vorrei essere ricordato come un re incompreso».

Per Cox, non è che l’attore sia a corto di lavoro. In particolare, Cox ha interpretato il magnate dei media Logan Roy su HBO, cosa che ha molto elogiato. Nell’ultima stagione, abbiamo detto: “Cox è tornato in una forma fenomenale nei panni di Logan. La sua capacità di alternare un dominio tranquillo, una manipolazione gentile e una furia spietata rende ogni scena della roulette russa per vedere come finirai con le persone nella sua rete”.

READ  Rassegna cinematografica Made in Italy

In altre notizie su Game of Thrones, George R.R. Martin ha recentemente confermato di aver visto una trascrizione del primo episodio del prossimo show della HBO, House of the Dragon. Descrivendo in dettaglio l’esperienza in un post sul blog, Martin ha scritto: “Ho visto un montaggio preliminare dell’episodio 1. E l’ho adorato. È oscuro, è potente, è profondo … proprio come mi piace la mia fantasia epica”.

Per ulteriori informazioni da House of the Dragon, dai un’occhiata a questo articolo che descrive in dettaglio chi c’è nel trailer dello spettacolo.

Jared Moore è uno scrittore freelance per IGN. puoi seguirlo Twitter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.