Aprilia non sta pensando di cambiare la sua formazione di piloti per il 2024

Aprilia non sta pensando di cambiare la sua formazione di piloti per il 2024

All’evento Aprilia All Star di Misano, l’Amministratore Delegato di Aprilia, Massimo Rivola, ha dichiarato che Aprilia non ha intenzione di cambiare la sua formazione MotoGP per la prossima stagione.

Aprilia ha aggiunto un nuovo team Satellite al proprio elenco per la stagione 2023 aumentando la formazione dei piloti da due a quattro. Sembra che tutti e quattro i piloti di proprietà della fabbrica italiana rimarranno probabilmente la prossima stagione dopo un inizio di stagione competitivo in Aprilia.

Noale deve ancora vincere una gara in questa stagione, ma il loro ‘leader’, Aleix Espargaro, Maverick Vinales e Miguel Oliveira hanno tutti mostrato una grande promessa RS-GP finora in questa stagione. Ma il successo nel vincere la gara non sembra mai così lontano.

Dopo aver parlato con MotoGP.com a Misano, l’amministratore delegato di Aprilia Massimo Rivola ha dichiarato che Aprilia non ha alcun desiderio di cambiare pilota il prossimo anno.

Rivola ha detto così se l’Aprilia cambierà la formazione la prossima stagione: “Assolutamente no! Mi fido ciecamente di questi quattro piloti. Abbiamo anche Lorenzo (Savadori) per sostituirlo o se ci sono degli infortuni a volte. Sono molto felice (con i nostri piloti).

“Inoltre, dal punto di vista contrattuale, siamo piatti nei prossimi due anni (fino alla fine del 2024) e, si spera, anche di più.

“Sono davvero convinto che abbiamo forse la migliore formazione di quattro cavalli nel paddock”.

Gran Premio del campionato mondiale FIFA Round 01, 23. -26. Marzo 2023 MotoGP, Portimao, Portogallo, Maverick Viñales; Aprilia Aprilia Race

Rivola ha anche toccato il fatto che Aprilia non abbia ancora vinto una gara nel 2023: “Alex e Maverick sono in buona forma, quindi sono molto fiducioso che il Mugello sarà il vero punto di partenza per il nostro campionato.

READ  Campionati mondiali indoor IAAF: Kelly Hodgkinson cerca il successo a Belgrado

“Finora abbiamo mostrato un buon ritmo ma non stiamo ottenendo risultati. Per fortuna il torneo è molto lungo quindi abbiamo tempo per recuperare”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *