Antonio Giovinazzi torna in F1 a Monza e Austin

Antonio Giovinazzi tornerà in F1 il mese prossimo, con Haas che confermerà che correrà due volte nelle FP1 da qui alla fine dell’anno..

L’italiano gareggiava in Formula E nel 2022 ma ha avuto difficoltà a passare dalla F1 alla serie completamente elettrica, non riuscendo a segnare un punto e soffrendo anche di diversi DNF.

È stato un primo anno difficile per lui in FE, ma con il torneo terminato ad agosto in Corea del Sud e che non tornerà per alcuni mesi, l’italiano si sta ora preparando a tornare in un ambiente più familiare, poiché si lega alla Haas.

Non solo, infatti, conosce la Formula 1 ma conosce anche la squadra, avendo guidato la Haas, sempre in allenamento, nel 2017.

Ora come pilota di riserva della Ferrari, la Scuderia era chiaramente ansiosa di portarlo qualche minuto su una vettura di F1 new age e, dato che Haas e Ferrari lavorano a stretto contatto, è un accordo molto logico.

Giovinazzi guiderà sui percorsi della FP1 sia a Monza che ad Austin, e poi con entrambi Kevin Magnussen E il Mick Schumacher Facendo strada per una volta ciascuno, il capo del team Guenter Steiner dice che non vede l’ora di lavorare con l’italiano:

“Siamo lieti di accogliere nuovamente Antonio Giovinazzi in rosa per entrambe le partite della FP1.

“La Ferrari non vedeva l’ora di concedere ad Antonio un po’ di posto nella sua attuale vettura di Formula 1 questo weekend di gara e siamo stati naturalmente felici di aiutare. Abbiamo vissuto una situazione simile nel 2017 con Antonio e la Ferrari – la differenza tra allora e oggi è l’esperienza che ha fatto. ha guadagnato. Nella competizione delle tre stagioni precedenti in Formula 1 e nei commenti che potrà darci in Italia e in America. Non vedo l’ora di rivedere Antonio e di riportarlo in pista con noi”.

READ  IMG estende l'accordo di trasmissione al Giro d'Italia
MONTE CARLO, MONACO – 26 MAGGIO: Antonio Giovinazzi d’Italia alla guida della (99) Alfa Romeo Racing C38 Ferrari alla guida di Lance Stroll del Canada alla guida della (18) Racing Point RP19 Mercedes in pista durante il Gran Premio di F1 a Monaco il 26 maggio 2019 a Montecarlo, Monaco. (Foto di Charles Coates/Getty Images)

Intanto Giovinazzi ha detto:

“Sono molto felice di avere l’opportunità di guidare di nuovo sui circuiti ufficiali di Formula 1.

“Oltre alla guida simulata, è importante testare un’auto reale e non vedo l’ora di rimettere tuta e casco. Sarà un’occasione per fidarmi della nuova generazione di auto, è il modo migliore per prepararsi se chiamato come pilota di riserva. Guidare su piste impegnative ed emozionanti dove Monza e COTA fanno è ancora più emozionante. Grazie al team Haas F1 e alla Scuderia Ferrari, non vedo l’ora di dare il mio contributo alla squadra che ha già fatto affidamento su di me nel 2017 .”


Notizie ora – Notizie sportive

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.