3 agenti dello sceriffo della Georgia, tutti bianchi, accusati di batteria dopo aver picchiato un detenuto nero

Tre dei cinque vice dello sceriffo della Georgia che hanno picchiato Garrett Hobbs, un uomo di colore di 41 anni detenuto nella prigione della contea di Camden, sono stati accusati di batteria e sono detenuti nella stessa prigione dopo che il filmato della CCTV dell’attacco è diventato virale questo settimana. che essi O non si erano resi conto che le telecamere erano accese o semplicemente non gliene importava. Sono stati chiamati Mason Garrick, Braxton Massey e Ryan Biegel.

Il video di sicurezza di quella notte mostra Hobbs in piedi da solo nella sua cella prima che cinque guardie si precipitino dentro e lo circondino. Si possono vedere almeno tre deputati scendere prima che Hobbs venga trascinato fuori dalla sua cella e gettato contro un muro.

L’avvocato di Hobbs ha rilasciato un video del pestaggio la scorsa settimana. Il giorno successivo il Georgian Bureau of Investigation ha annunciato di aver avviato un’indagine.

“Apprezzo l’assistenza del Georgia Bureau of Investigation alla nostra agenzia in questo grave incidente che si è verificato”, ha dichiarato lo sceriffo della contea di Camden Jim Proctor in una nota. “L’arresto di questi dipendenti culmina nell’indagine penale e pone fine al loro lavoro nell’ufficio dello sceriffo della contea di Camden”.

È chiaro dal video che questi agenti delle forze dell’ordine hanno pianificato il colpo: aspettano fuori dalla cella di detenzione per alcuni istanti, quindi entrano e attaccano l’ignaro detenuto. È stato riferito che Hobbs è stato arrestato dopo uno scontro con un agente di polizia.

READ  Daphne Caruana Galizia sospetta omicidio si dichiara colpevole
Biegel, Massey e Garrick, in foto segnaletiche sottoposte a Notizie4JAX

C’è un problema relativamente minore ma significativo in questo caso: la prima copertura dei notiziari locali, che mostrava la registrazione video pubblica di questi dipendenti pubblici che colpivano qualcuno, ha oscurato l’identità degli ufficiali nonostante il filmato fosse stato inviato dall’avvocato di Vitsum. La CNN e altri media locali hanno funzionato Video non censurato In onda, ma le versioni precedenti, grossolanamente modificate in modo che i ritmi siano nascosti in una poltiglia di sfocatura o pixel, sono ciò che probabilmente troverai se le cerchi. Potevo trovare solo filmati non censurati come clip tagliate inimmaginabili su siti di notizie nazionali o (sopra) copie strappate di Twitter.

Spesso ci facciamo beffe dei titoli negativi e del linguaggio che usano i giornalisti quando scrivono di possibili comportamenti scorretti della polizia, ma non credo che la maggior parte degli americani abbia idea di come completamente La maggior parte dei media locali dipende dalle forze dell’ordine per i contenuti e per quanto accurata sarà la copertura delle forze dell’ordine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.