Home / Politica / Ss. Rosario e Vietri ridotti a ospedali di comunità

Ss. Rosario e Vietri ridotti a ospedali di comunità

Il ‘Ss.Rosario’ di Venafro e il ‘Vietri’ di Larino, diventano ospedali di comunità. L’iter di riconversione è stato definito dal Governatore e commissario ad acta per la sanità, Paolo Frattura, con propri decreti 68 e 69. Le strutture avranno un numero limitato di posti letto, 15-20 e saranno gestite dal Distretto sanitario di competenza attraverso personale medico e infermieristico. Inoltre, non erogheranno prestazioni di assistenza ospedaliera per le acuzie in base a quanto previsto dal Programma operativo straordinario (Pos) 2015-2018 per il rientro dal disavanzo sanitario. L’Ospedale di Comunità è una struttura residenziale in grado di erogare assistenza sanitaria di breve durata.  Esso è riservato a quei pazienti che, pur non presentando patologie acute ad elevata necessità di assistenza medica, non possono tuttavia essere assistiti adeguatamente a domicilio per motivi socio sanitari.
Possono accedere ad esempio malati affetti da patologie croniche che periodicamente necessitano di controlli o terapie particolari, persone che a seguito di malattie acute o evolutive necessitano di terapie difficilmente erogabili a domicilio, malati in fase preterminale-terminale non gestibili a domicilio.
La gestione clinica è affidata al Medico di Medicina Generale di ogni singolo paziente. Il servizio di Continuità Assistenziale garantisce l’assistenza prefestiva, festiva e notturna mentre gli interventi in emergenza sono garantiti dal Medico di Guardia dell’Area Medica.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Merlo: “Il Molise che sprofonda”

“E’ solo di qualche giorno l’allarme lanciato dai dati ISTAT che registrano nei primi 8 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*