Home / Politica / Ruta: “Contro le mafie non va abbassata la guardia”

Ruta: “Contro le mafie non va abbassata la guardia”

“Dobbiamo avere la capacità di preservare il nostro territorio dalla malavita organizzata. Dobbiamo tenere alta la guardia”. Non ha dubbi il senatore, Roberto Ruta che, in conferenza stampa, è tornato sulla relazione della Direzione Antimafia che parla esplicitamente delle infiltrazioni malavitose nell’Isola felice, che è stata il Molise, e che sono diventate tessere del mosaico espansionistico della ndrangheta verso regioni all’apparenza meno appetibili. “Tutte le istituzioni – ha detto il senatore Ruta – devono stringersi insieme, al di là del colore politico, per fare argine ai tentativi di infiltrazioni malavitose. Per conto nostro – ha aggiunto – unitamente all’intera deputazione parlamentare molisana, presenteremo una serie di interrogazioni al governo perché venga rafforzata la presenza delle forze dell’ordine sul territorio. Inviteremo tutti i 136 Consigli comunali del Molise, a votare un apposito ordine del giorno di rigetto del fenomeno mafioso e per invitare i cittadini a vigilare. Infine – ha aggiunto Ruta – organizzeremo una serie di manifestazioni nei centri principali della regione proprio per far vedere che il cittadino molisano presidia il territorio e non intende abbassare la guardia”. Per il senatore Ruta, infatti, proprio i cittadini e le istituzioni devono essere i primi e veri garanti della legalità. “Le mafie, le camorre, la malavita in genere – ha proseguito Ruta – rappresentano la morte della democrazia e del vivere civile. Significa, la morte per cancro del territorio. La relazione della Direzione antimafia, dà dei segnali, ha acceso una spia. Tocca ora a noi spegnere sul nascere pericolosi focolai che potrebbero estendersi come dei virus”. Per il senatore Ruta, non si può restare a guardare inermi o lasciar passare il pericolo in silenzio. “Una volta che le mafie hanno messo piede nel territorio – ha chiuso il senatore – diventa difficile e improbo il lavoro di sradicamento”.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Bregantini Vescovo politico?

Di Giuseppe Saluppo   Possibile che un Vescovo possa esprimersi in questa maniera? All’inizio, in …

Un Commento

  1. Arianna Di Biase

    “Chi ha paura muore due volte, chi non ha paura muore una volta sola” (giudice Giovanni Falcone).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*