Home / Politica / Non autosufficienza, confronto sulle risorse

Non autosufficienza, confronto sulle risorse

Sostegno ai caregiver e familiari di disabili, confronto  a Palazzo Vitale sul Fondo per la non autosufficienza. A ricevere la delegazione riunitasi in presidio, il vicepresidente della Regione Molise, Vittorino Facciolla, d’intesa con il presidente Paolo di Laura Frattura. Alla riunione hanno preso parte anche il direttore del Servizio programmazione delle politiche sociali, Michele Colativa, e la dottoressa Emma Paola Marinelli.

“Nel corso della riunione – riferisce l’assessore Facciolla –, abbiamo ricostruito il quadro normativo che regola l’assegnazione delle risorse del Fna, entrando nel merito delle ragioni che guidano la nostra programmazione regionale anche per i caregiver, ossia per coloro che volontariamente si prendono cura di persone care non autosufficienti”.

“Con il presidente Frattura – prosegue Facciolla –, piena volontà di costruire un percorso condiviso che possa contemperare le necessità di tutti, sempre nel pieno rispetto della norma e della sostenibilità del nostro impegno. L’obiettivo è allinearci ai Livelli essenziali di assistenza per qualificare sempre più i servizi che le persone con disabilità devono vedersi assicurati anche nel nostro Molise così da allievare le famiglie che spesso da sole si fanno carico di situazioni molto gravi”.

“Siamo impegnati come Regione in un lavoro sinergico con i nostri Ambiti territoriali sociali e la nostra Azienda sanitaria per garantire una rete integrata dei servizi sociali, sociosanitari e sanitari e di solidarietà: questo è il sistema al quale tutti dobbiamo tendere e tutti insieme – rimarca Facciolla –, stiamo facendo un passo avanti”.

Al termine dei lavori è stata concordata una prossima riunione, allargata ai coordinatori degli Ats, ai rappresentanti Asrem e al volontariato, per fare il punto sullo stato di avanzamento del Programma attuativo Fna 2016 e condividere l’impostazione delle prossime programmazioni.

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Fanelli: “Fermiamo il governo del cambiamento…in peggio!”

“Uno scippo ai Comuni italiani, un pericoloso ritorno al passato sui vaccini, due schiaffi dolorosi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*