Home / Territorio / Il molisano don Claudio Palumbo nuovo Vescovo di Trivento

Il molisano don Claudio Palumbo nuovo Vescovo di Trivento

Il Papa ha accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Trivento, presentata da S.E. Mons. Domenico Angelo Scotti. Il Santo Padre ha nominato Vescovo di Trivento  il Rev.do Mons. Claudio Palumbo, finora Vicario Generale della diocesi di Isernia-Venafro.  
Il Rev.do Mons. Claudio Palumbo è nato a Venafro il 30 gennaio 1965. Dopo la maturità classica è entrato nel Pontificio Seminario Regionale di Chieti ed ha conseguito il Baccalaureato in Teologia presso l’Istituto Teologico Abruzzese-Molisano.
Presso la Pontificia Università Gregoriana ha conseguito nel 1994 la Licenza e nel 2006 il Dottorato in Storia della Chiesa, disciplina che ha insegnato sino ad oggi in Istituti Teologici.
È stato ordinato sacerdote il 15 agosto 1990 per la diocesi di Isernia-Venafro.
Dal 1990 al 2011 è stato Parroco di San Giovanni Bosco. Dal 1993 al 1998 è stato Vicerettore del Pontificio Seminario Regionale di Chieti. Dal 1993 al 2011 è stato Bibliotecario dell’Istituto Teologico Abruzzese-Molisano. Dal 2009 è Vicario Generale e dal 2011 è Parroco di San Pietro Apostolo. Dal 2009 è Prelato d’Onore di Sua Santità.

“La nomina di Monsignor Claudio Palumbo a Vescovo di Trivento è una notizia molto bella e coinvolgente per tutto il Molise: Papa Francesco ha scelto un molisano come guida di una nostra Diocesi, siamo contenti ed emozionati. A Monsignor Palumbo, già vicario generale della Diocesi di Isernia-Venafro, le nostre congratulazioni con gli auguri più cari. Con il nuovo Vescovo proseguiremo nel segno di una leale collaborazione il prezioso e delicato percorso di rilancio e attenzione per le aree interne avviato e sostenuto con sensibilità e partecipazione da Monsignor Scotti, al quale va il nostro saluto e la nostra gratitudine piena per l’opera prestata nella Diocesi di Trivento”. Lo dichiara il presidente della Regione Molise, Paolo di Laura Frattura.

 

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Carabinieri, cerimonia di premiazione

Presso la Compagnia dei Carabinieri di Campobasso comandata dal Maggiore Valeria NESTOLA, il Comandante Provinciale …

2 commenti

  1. Arianna Di Biase

    Complimenti, don Claudio, un augurio di vero cuore per il buon espletamento della sua missione. Valorizzi gli oratori, in pieno stile salesiano: li faccia diventare luoghi di formazione culturale, ludica, etica, spirituale dei giovani, con iniziative le più diverse. Qualche giorno fa mi sono recata a Ferrara da mia cugina e ho partecipato alla sagra della sua parrocchia: tigelle e salumi per tutti, per far sentire il senso della COMUNITA’, e la sera musical preparato dai giovani. Per non parlare delle iniziative di varia natura durante tutto l’anno. Riscopra questa realtà, don Claudio, e vedrà che ci sarà una generazione sempre più consapevole, un fiorire di vocazioni, uno stuolo di futuri cittadini con la C maiuscola. Buon lavoro e che Dio la guidi nel cammino!

  2. Demetrio Colacci

    Sono proprio contento che Don Claudio abbia avuto questa nomina! E’ una persona capace, colta, intraprendente, gioviale. Un molisano ci voleva, così come ce ne vogliono sempre più a capo delle parrocchie dislocate sul territorio regionale. Per far riscoprire le vocazioni alla vita presbiterale bisogna creare spazi di formazione dei giovani a 360 gradi, così come se ne trovano tanti nel Centro-Nord. Mi auguro vivamente che possano fiorire iniziative del genere, e che si dialoghi fortemente con le regioni limitrofe e non per ridare slancio alla fede nel suo complesso. Ad maiora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*