Home / Politica / Mancano 6 milioni di euro alle Province di Campobasso e Isernia

Mancano 6 milioni di euro alle Province di Campobasso e Isernia

Le Province di Campobasso e Isernia non hanno più soldi in cassa e non possono garantire la manutenzione delle strade e delle scuole. Per chiudere i bilanci di previsione hanno necessità di qualcosa come 6 milioni di euro: 4 milioni e mezzo quella di Campobasso e 1 milione e mezzo quella di Isernia. E’ quanto hanno dichiarato i presidenti, Antonio Battista e Lorenzo Coia. E’ una battaglia politica che le Province stanno conducendo con il governo nazionale. Senza soldi è difficile garantire servizi da parte di un ente rimasto in sospeso e del quale nessuno sembra farsene carico. Ma i cittadini hanno necessità che i servizi vengano effettuati e le strade e le scuole conoscano interventi manutentivi. Mentre le amministrazioni provinciali non sono  più in grado di garantire i servizi essenziali ai cittadini di propria competenza come la manutenzione delle strade, delle scuole, il presidio sul territorio, la sicurezza, la difesa della salute e dell’ambiente. Ora, il governo ha fatto slittare la procedura di approvazione dei bilanci al 30 settembre. Per le Province, una speranza che possa portare, anche, soldi per garantire, almeno, la copertura dei bilanci. Anche se il problema continuerà a restare per gli investimenti e proiezioni future. Poi: cosa sarà fatto delle Province? La parola, al prossimo governo. Ma i cittadini attendono, ora, le risposte.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

SPOPOLAMENTO E ORGANICI SCUOLA: IN MOLISE E’ EMERGENZA

Mentre la campagna elettorale volge al termine e l’attenzione mediatica sulla nostra Regione è altissima, …

Un Commento

  1. Giacomo Iacobucci

    Qualcuno ha votato NO al passato referendum costituzionale che decretava la completa cancellazione delle province? E ora di che cosa ci si lamenta?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*