Home / Politica / “Lavoriamo per un centrodestra unito”

“Lavoriamo per un centrodestra unito”

“Abbiamo appreso la presa di posizione del presidente Angelo Michele Iorio sui tavoli che il centrodestra avrebbe avviato in vista delle prossime elezioni regionali”. A scriverlo, in una nota, la consigliera comunale e provinciale di Democrazia Popolare, Marialaura Cancellario.  “Condividiamo pienamente la sua riflessione e sentiamo, a questo punto, di dover fare anche noi alcune considerazioni politiche necessarie ed indispensabili, se si vuole avviare un vero percorso politico condiviso all’interno del centrodestra. Fino ad oggi siamo rimasti in silenzio, lavorando nella direzione dell’ascolto dei cittadini sulle reali problematiche che attanagliano l’attuale contesto sociale, cercando di condividere un percorso comune, partendo dagli amministratori locali e dal coinvolgimento di tutti i movimenti civici, al fine di stilare una piattaforma programmatica seria che potesse tenere in considerazione l’analisi dei reali bisogni. Non abbiamo mai dato importanza al fatto che, nonostante il ruolo istituzionale che ricopriamo, mai nessuno dei componenti del “famigerato” tavolo di centrodestra, costituitosi sembra da mesi, abbia ritenuto di ascoltare il nostro pensiero e le nostre idee. Nonostante tutto abbiamo continuato a lavorare sia nelle istituzioni, dove abbiamo il pregio di ricoprire ruoli che ci onorano profondamente, sia sui temi della futura campagna elettorale regionale”.  “Non possiamo però non ricordare – prosegue Cancellario – come i tanti gruppi civici abbiano rappresentato in questa Regione, negli ultimi dieci anni, un perno fondamentale e come gli stessi, tra cui Democrazia Popolare, abbiano sempre partecipato ad ogni tornata elettorale contribuendo con passione e determinazione, unitamente a tutto la coalizione di centrodestra, a portare a casa risultati importanti eleggendo puntualmente gli amministratori che oggi siedono tra i banchi delle varie istituzioni. Gli stessi amministratori che hanno sempre portato alto, non senza grandissime difficoltà, il nome della coalizione di centrodestra, restando fermi e determinati sulle proprie posizioni, anche e soprattutto negli ultimi cinque anni di governo di sinistra. L’abbiamo fatto perché riteniamo di possedere un grandissimo senso di appartenenza e perché rispettosi e orgogliosi del lavoro svolto negli anni passati alla guida di questa Regione. Senza considerare che oggi la maggior parte degli amministratori, che ricoprono incarichi nei vari enti sono espressione proprio di quel raggruppamento civico che ha puntato ad unire le forze partendo dal basso e coinvolgendo ogni esponente della società civile.  Sono mesi che assistiamo ad una ricerca spasmodica di un nome eccellente che possa ricoprire il ruolo di candidato Presidente della Regione Molise. Questo metodo non ci appartiene oggi, come non ci è mai appartenuto neppure nel passato.

Riteniamo che sia arrivato il momento di mettere da parte i vecchi rancori e le vecchie ruggini, di sedersi tutti intorno ad un tavolo condiviso, partiti e Gruppi Civici, e di avviare un confronto serio partendo dai programmi e dagli amministratori locali che più di tutti hanno il polso della situazione e delle problematiche gravi che attanagliano i nostri territori.

Riteniamo che quella che stiamo per andare a giocare sia una partita importante, questa Regione ha bisogno di un candidato Presidente capace e competente, del Politico che abbia esperienza e che sappia traghettare il nostro Molise fuori dall’attuale stallo politico e amministrativo.

Oggi è il tempo – conclude Marialaura Cancellario – di assumere atteggiamenti seri e responsabili con l’unico obiettivo: restituire alla nostra Regione l’antico splendore e la dignità a noi molisani tutti. Se riusciremo a guidare il nostro agire e le nostre azioni in questa direzione risulteremo sicuramente vincenti; diversamente ognuno di noi si porterà dietro il rammarico di non essere stati capaci di dare un’altra possibilità al nostro amato Molise”.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Trasporto su gomma, le linee guida

Finalmente, qualcosa si muove nel sistema del trasporto pubblico su gomma per anni abbandonato al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*