Home / Politica / La Regione taglia i budget ai privati: niente cure e licenziamenti

La Regione taglia i budget ai privati: niente cure e licenziamenti

Il taglio del budget alle strutture private in Molise, a partire dal 1 dicembre, comporta l’impossibilità per i molisani di potere beneficiare di cure e prestazioni presso Cattolica, Neuromed ed altri centri privati. La decisione assunta dal commissario alla sanità, Paolo Frattura, con apposito decreto, sta mettendo in difficoltà le strutture e penalizzando i cittadini. In più, senza considerare il rischio di licenziamenti del personale. Un centinaio alla Cattolica, il doppio a Neuromed e via via per le altre strutture private. Il cittadino molisano, così, dopo avere subito i tagli agli ospedali, cancellati i posti letto nelle strutture pubbliche e depotenziati i servizi si vedrebbe negato anche il diritto di accesso ad una struttura di eccellenza nella propria regione. Un dramma.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Sanità, ecco i commissari ad acta

Il consiglio dei ministri ha ratificato le nomine del commissario ad acta per la sanità. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*