Home / Isernia / Isernia, differenziata per le borgate

Isernia, differenziata per le borgate

Si è tenuta,  nella sede del Comune di Isernia, la conferenza stampa riguardante il programma settimanale della raccolta dei rifiuti nelle borgate e il calendario degli appuntamenti informativi rivolti alla cittadinanza. All’incontro con i giornalisti sono intervenuti l’assessore all’ambiente Domenico Chiacchiari e la consigliera comunale Vittoria Succi.
L’assessore Chiacchiari ha illustrato il programma per l’estensione della raccolta porta-a-porta dell’indifferenziato nelle aree extraurbane. Per le altre tipologie (vetro, organico, carta, plastica, metalli) resteranno attivi gli “Ecopunti Differenziata”, ossia le postazioni stradali con i contenitori specifici, distinti per tipologia, da usare secondo il criterio della ‘prossimità’ (usando, cioè, l’ecopunto più vicino alla propria abitazione).
Questi i luoghi e i giorni settimanali per il conferimento.
Lunedì: Collevavuso, Coppolicchio, Conocchia, Corrado, Cutone, Castelromano.
Martedì: Collepagano, Collemarini, Collecioffi, Salietto, Bazzoffie, Breccelle, Pezzelle, Ruta, Collemaiano.
Mercoledì: Paradiso, San Lorenzo, Camicipietro, Ravasecca, Campolargo, Fragnete, Fontecostanza, Castagna.
Giovedì: Tiegno, Capruccia, Asinina, Selverine, Olivella, San Vito.
Venerdì: Vallesoda, Murelle, Valgianese, Collecroce, Collemartino, Macerone, Collepalumbo, Ferritti, Colle Impergola, Rio, Ramiera Vecchia.
«La raccolta porta a porta nelle borgate – ha detto la consigliera comunale Succi – è un ulteriore tassello della differenziazione dei rifiuti e del loro riciclo. Negli incontri avuti con i cittadini in questi ultimi giorni, ho notato una grande sensibilità e un grande interesse per questa iniziativa, dovuta al fatto che differenziare significa tutelare l’ambiente alla luce d’un mondo sostenibile, laddove l’agire umano non deve intaccare il ciclo della natura. Differenziare – ha aggiunto Succi – significa ottenere vantaggi economici entrando in un ambito virtuoso per i Comuni; e vuol dire anche risparmio di energia e di materie prime. Siamo consapevoli che le novità creano a volte un po’ di disagio iniziale, ma confidiamo nella capacità dei cittadini di assecondare questa iniziativa perché i sacrifici di oggi sono un investimento per le generazioni future».
Chiacchiari e Succi, infine, hanno ricordato che la consegna dei mastelli continuerà anche nel mese di luglio, dalle ore 9 alle 12. Il 4 a Collecioffi, il 6 a Castelromano, il 7 a Fragnete, l’11 a Salietto e il 13 a Capruccia. Per chi avesse esigenze particolari (disabili, anziani, bambini, eccetera) è possibile fare domanda per l’uso di cassonetti particolari dotati di chiavi.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Berlusconi: “Il centrodestra può governare il Molise”

“Abile oratore, ma assolutamente non adatto a governare il Molise. Sono rimasto in campo ancora …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*