Home / Isernia / Isernia, differenziata per le borgate

Isernia, differenziata per le borgate

Si è tenuta,  nella sede del Comune di Isernia, la conferenza stampa riguardante il programma settimanale della raccolta dei rifiuti nelle borgate e il calendario degli appuntamenti informativi rivolti alla cittadinanza. All’incontro con i giornalisti sono intervenuti l’assessore all’ambiente Domenico Chiacchiari e la consigliera comunale Vittoria Succi.
L’assessore Chiacchiari ha illustrato il programma per l’estensione della raccolta porta-a-porta dell’indifferenziato nelle aree extraurbane. Per le altre tipologie (vetro, organico, carta, plastica, metalli) resteranno attivi gli “Ecopunti Differenziata”, ossia le postazioni stradali con i contenitori specifici, distinti per tipologia, da usare secondo il criterio della ‘prossimità’ (usando, cioè, l’ecopunto più vicino alla propria abitazione).
Questi i luoghi e i giorni settimanali per il conferimento.
Lunedì: Collevavuso, Coppolicchio, Conocchia, Corrado, Cutone, Castelromano.
Martedì: Collepagano, Collemarini, Collecioffi, Salietto, Bazzoffie, Breccelle, Pezzelle, Ruta, Collemaiano.
Mercoledì: Paradiso, San Lorenzo, Camicipietro, Ravasecca, Campolargo, Fragnete, Fontecostanza, Castagna.
Giovedì: Tiegno, Capruccia, Asinina, Selverine, Olivella, San Vito.
Venerdì: Vallesoda, Murelle, Valgianese, Collecroce, Collemartino, Macerone, Collepalumbo, Ferritti, Colle Impergola, Rio, Ramiera Vecchia.
«La raccolta porta a porta nelle borgate – ha detto la consigliera comunale Succi – è un ulteriore tassello della differenziazione dei rifiuti e del loro riciclo. Negli incontri avuti con i cittadini in questi ultimi giorni, ho notato una grande sensibilità e un grande interesse per questa iniziativa, dovuta al fatto che differenziare significa tutelare l’ambiente alla luce d’un mondo sostenibile, laddove l’agire umano non deve intaccare il ciclo della natura. Differenziare – ha aggiunto Succi – significa ottenere vantaggi economici entrando in un ambito virtuoso per i Comuni; e vuol dire anche risparmio di energia e di materie prime. Siamo consapevoli che le novità creano a volte un po’ di disagio iniziale, ma confidiamo nella capacità dei cittadini di assecondare questa iniziativa perché i sacrifici di oggi sono un investimento per le generazioni future».
Chiacchiari e Succi, infine, hanno ricordato che la consegna dei mastelli continuerà anche nel mese di luglio, dalle ore 9 alle 12. Il 4 a Collecioffi, il 6 a Castelromano, il 7 a Fragnete, l’11 a Salietto e il 13 a Capruccia. Per chi avesse esigenze particolari (disabili, anziani, bambini, eccetera) è possibile fare domanda per l’uso di cassonetti particolari dotati di chiavi.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Trasporto su gomma, ora urge la gara per il gestore unico

E’ stato necessario un Consiglio regionale e una variazione di bilancio per reperire i 19 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*