Home / Campobasso / In Comune a Campobasso la maggioranza si sfalda

In Comune a Campobasso la maggioranza si sfalda

Le fibrillazioni politiche a palazzo San Giorgio hanno la meglio sugli stessi lavori del Consiglio comunale. Una maggioranza che si è andata sfaldando nel corso delle ultime settimane in vista delle prossime comunali. Il malessere che serpeggia all’interno della stessa non è di questi giorni. Del resto, già tempo addietro, ci sono stati consiglieri comunali di maggioranza che hanno chiesto l’azzeramento della Giunta per potere ripartire sul piano programmatico. Così non è stato e si è continuato a navigare a vista. Ora, sono diversi i consiglieri che hanno dato vita all’amministrazione Battista già pronti a cambiare casacca per presentarsi nello schieramento opposto. Delusi, dicono, dalla mancanza di strategie e di azioni a favore della città che è andata perdendo abitanti e attività economiche. Così, ancora nella seduta di ieri del Consiglio comunale, banchi vuoti ed assenze che pesano nei numeri. Tutto questo, mentre è iniziato il balletto dei nomi dei possibili candidati a sindaco di un centrosinistra che vorrebbe tentare di ricompattarsi. Anche se l’uscente sindaco, Antonio Battista, ha ribadito di volersi ricandidare. Ma in molti hanno storto il muso pensando, a questo punto, ad una civica di sinistra guidata da Michele Durante attuale presidente del Consiglio comunale. Mentre c’è chi starebbe lavorando per una candidatura esterna come quella di Rossella Gianfagna. Ad ogni buon conto, però, bisognerà, prima, chiudere l’attuale consiliatura che appare assai problematica, visti i numeri.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Lega, tutti contro Mazzuto. Si dimettono altri tre coordinatori

Continua inesorabile l’emorragia nella Lega molisana, una lunga storia che sembra infinita dove, da una …

Un Commento

  1. Che si tolga dignitosamente dalla scena! E’ stata la parentesi più triste ed imbarazzante degli ultimi decenni. Davvero non si sarebbe potuto immaginare che si arrivasse a tanti nulla di fatto, o a messaggi totalmente errati come la carnevalata di fine luglio nel capoluogo regionale. Basta!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*