Home / Cronaca / Identificato il molestatore seriale

Identificato il molestatore seriale

Identificato il molestatore seriale a Campobasso. Gli agenti della Squadra Mobile hanno stretto il cerchio intorno ad un ragazzo della provincia di Campobasso, classe 1994, operaio edile. La Polizia ha recuperato e sequestrato gli indumenti indossati dall’uomo il 17 ottobre e questi, una volta in Questura, si assumeva le sue responsabilità per un episodio, di cui cercava di fornire una fantasiosa giustificazione.

Successivi approfondimenti investigativi, coordinati dal Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Campobasso dott. Nicola D’Angelo, facevano emergere altri episodi di aggressione di cui l’uomo si era reso protagonista in passato.

Intanto veniva ricostruito un altro tentativo di violenza sessuale (il terzo), avvenuto sempre la mattina del 17.10.2016 in zona universitaria, in cui l’uomo aveva bloccato alle spalle un’altra studentessa universitaria, simulando un gesto sessuale e palpeggiandola. Anche qui, l’intervento di un testimone aveva messo in fuga il molestatore. La ragazza che precedentemente non aveva nemmeno avuto la forza di presentare la denuncia, riconosceva il suo aggressore, ossia lo stesso dei due eventi avvenuti in quella mattinata.

La Polizia di Campobasso riusciva ad addebitare al molestatore identificato anche i seguenti tentativi di violenza sessuale:

07.10.2016, in orario serale, nei pressi di un supermercato in via Insorti d’Ungheria, ai danni di una giovane donna;

25.07.2016 all’ora di pranzo, nei pressi di via Novelli, ai danni di una giovane donna;

09.09.2016, in mattinata, nelle adiacenze di un albergo in via Novelli, ai danni di una giovane donna;

03.06.2016, nel primo pomeriggio in via De Sanctis ai danni di una giovane donna;

06.05.2016, in tarda mattinata in via De Sanctis ai danni di una giovane donna;

18.02.2015, nelle prime ore della mattinata, in zona universitaria, ai danni di una giovane donna di nazionalità rumena, davanti alla quale si denudava in parte, chiedendole un rapporto sessuale.

Le modalità dell’approccio sessuale e l’aggressione si ripetevano sempre sulla base dei soliti canoni ormai consolidati.
Il responsabile delle nove aggressioni documentate veniva denunciato all’A.G. e sarà sottoposto all’iter del procedimento penale che si è aperto a suo carico.

Inoltre, l’uomo confessava, in presenza del suo avvocato Angelo Piunno del Foro di Campobasso, di aver consumato altri reati similari, preso, a suo dire, da irrefrenabili ed incontrollabili istinti sessuali, per i quali manifestava la volontà di sottoporsi alle cure del caso.

E’ doveroso rivolgere un ringraziamento a tutti i cittadini che, per senso civico, hanno contribuito con le loro segnalazioni a individuare l’autore dei reati e ad assicurarlo alla giustizia.

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Emanuele Gaeta nuovo comandante dei Carabinieri di Campobasso

Prevenzione dei reati e sicurezza dei cittadini. Due pilastri essenziali della nostra attività che esplicheremo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*