Home / Campobasso / Furti in abitazione, identificati due ladri

Furti in abitazione, identificati due ladri

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Campobasso, al termine di specifica attività investigativa, hanno denunciato due giovani campobassani per furto in abitazione, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale.

Difatti, nel tardo pomeriggio del 05 maggio u.s., tre ignoti ladri, dopo aver forzato una finestra, si erano introdotti all’interno di una abitazione sita in questa contrada Feudo asportando alcuni gioielli per un valore di circa 2000,00 euro. In quel frangente, la proprietaria dell’abitazione che stava rientrando, accortasi della presenza dei malviventi urlava mettendoli in fuga. Urla che attiravano l’attenzione anche di un carabiniere libero dal servizio dimorante nella vicina abitazione il quale precipitandosi sul posto notava i tre ladri mentre scavalcano la recinzione della proprietà per poi fuggire. Predetto militare, nel dare l’allarme alla centrale operativa, la quale inviava tempestivamente sul posto anche una pattuglia del radiomobile, li inseguiva per un breve tratto senza però riuscire a fermarli in quanto gli stessi si infilavano all’interno della fitta vegetazione riuscendo a far perdere le proprie tracce. Le successive indagini condotte negli ultimi giorni finalizzate all’ascolto dei testimoni ed alla acquisizione di eventuali indizi o prove e il riconoscimento da parte del Carabiniere intervenuto per primo, hanno permesso di dare un volto a due dei tre malviventi che sono stati denunciati alla competente Autorità Giudiziaria della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Campobasso per i reati di danneggiamento, furto in abitazione e resistenza a pubblico ufficiale.

Le indagini dei Carabinieri continuano a 360 gradi anche nel tentativo di identificare il terzo complice di alcuni furti avvenuti nelle settimane scorse, per i quali, proprio nei giorni scorsi, sono stati già individuati e denunciati altri due ladri, un serbo ed un campobassano.

Uno degli odierni indagati era già stato denunciato, alcune settimane fa, sempre dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Campobasso i quali lo avevano bloccato nella contrada Camposarcone dove, dopo aver rotto un vetro di una abitazione vi si era introdotto facendo scattare l’allarme per il quale era fuggito bloccato dai Carabinieri poche centinaia di metri più avanti.

Intensificate le pattuglie dell’Arma soprattutto nelle zone più limitrofe al capoluogo

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Depuratore malfunzionante, quattromila euro di multa al Comune

Una multa di quattromila euro è stata rifilata al Comune di Campobasso, da parte dell’Arpa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*