Home / Politica / Il Freccia rotta nelle maglie delle peggiori linee ferroviarie

Il Freccia rotta nelle maglie delle peggiori linee ferroviarie

di Giuseppe Saluppo

 

Il treno che ritarda o si blocca nel bel mezzo della campagna. Arriverò in orario? Tornerò a casa a un’ora decente stasera? Così invidi chi scende alla prossima. Sono interrogativi che per i pendolari molisani diventano enigmi quotidiani. In una sorta di girone dell’Inferno dei pendolari. Ritardi e soppressioni, sporcizia e cattivo odore, riscaldamento rotto e gelo d’inverno, caldo rovente d’estate , insicurezza e sovraffollamento, porte bloccate, sedili sudici e sbrindellati, bagni luridi o fuori servizio. Le condizioni di trasporto sono umilianti. Ma importa, forse, a qualcuno? Ora, è anche Pendolaria, il rapporto di Legambiente a fotografare la linea Campobasso – Roma tra le dieci peggiori in Italia. E’ l’universo dei “Freccia rotta”, così ribattezzati con amara ironia i nostri trenini, a bassa velocità e ad alta vetustà, su cui quotidianamente si spostano, per ragioni di lavoro e di studio, o di altro tanti molisani. Pendolari esasperati, indignati, stremati. Lo stress è cronico: disagi a catena, ore di lavoro perse e da recuperare, trattenute sullo stipendio, ferie e permessi utilizzati invano, tensioni logoranti, tempo sottratto alla famiglia. Ci si sente ostaggio di Trenitalia. Ma la politica molisana guarda e tace. Del resto, sfreccia con le auto blu figurarsi se potrebbe incatenarsi o occupare i binari per richiamare l’attenzione della distratta e menefreghista dirigenza ferroviaria. E , poi, non è così bello essere nel novero delle Frecce? Decliniamo: Freccia rossa, Freccia bianca, Freccia rotta. Destinazione: Molise. Girone: Inferno. Principio: Sofferenza.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Ma Renzi non ha fatto già danni enormi al Pd?

di Vincenzo Cordisco Cari dirigenti, segretari ed ex segretari del pd, o forse meglio dire …

Un Commento

  1. Avevate dei dubbi? Ci voleva Legambiente per affermare un’ovvietà del genere? Siamo da codice rosso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*