Home / Politica / Cotugno: “Una legge per il tartufo molisano per la piena valorizzazione”

Cotugno: “Una legge per il tartufo molisano per la piena valorizzazione”

“Così valorizziamo un prodotto tradizionale delle nostre aree rurali. Nel mondo, il tartufo è uno dei simboli più conosciuti della qualità Made in Italy. Vogliamo aggiungere, in Molise,  un nuovo tassello di promozione del nostro modello agricolo il quale si caratterizza per l’unicità del nostro saper fare, della nostra cultura, dei nostri prodotti”. Non ha dubbi il presidente del Consiglio regionale, Vincenzo Cotugno, che punta dritto alla piena valorizzazione del prodotto tartufo del Molise. Per anni ‘braccato’ in favore di altre regioni e venduto come prodotto di altre aree del territorio italiano. Da qualche anno sta facendosi largo in maniera autonoma e, da qui, il presidente del Consiglio regionale, Vincenzo Cotugno ha pensato bene di elaborare una vera e propria proposta di legge.  In questa maniera si riconosce  non solo un prodotto della terra, ma un simbolo di una civiltà agricola e di una cultura capace di sviluppare uno straordinario rapporto tra l’uomo e l’ambiente naturale. Ed è anche un modo per dimostrare  attenzione alle aree interne, spesso ingiustamente considerate “minori”, ma, nella realtà, in grado di esprimere eccellenza culturale e produttiva. Un patrimonio culturale che, oggi, è doveroso custodire e tramandare.  Il presidente Cotugno ha inteso racchiudere questi concetti nella sua proposta di legge che si inserisce nel lavoro che, a livello di Regione, sta portando avanti per la valorizzazione del territorio. Il tartufo del Molise, così, può diventare  l’ambasciatore nel mondo delle nostre terre e la sua promozione vuol dire anche promozione del territorio dal punto di vista paesaggistico. Una grande opportunità.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Patriciello: “I giovani, ossatura dell’Europa”

“Il futuro dell’Europa è proprio qui, oggi, in questa sala, quel futuro ha il vostro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*