Home / Politica / “Agricoltori senza contributi, Facciolla tace. E l’agricoltura muore”

“Agricoltori senza contributi, Facciolla tace. E l’agricoltura muore”

“A più di un mese dall’interrogazione che ho presentato a Palazzo D’Aimmo, nessuna risposta è pervenuta dalla presidenza della Giunta e dall’Assessorato in merito ai mancati pagamenti agli agricoltori da parte della Regione Molise. Un silenzio assolutamente ingiustificato, un vero e proprio scandalo se si pensa che questi ritardi rischiano di dare il definitivo colpo di grazia all’intero settore. Così le istituzioni locali pensano di aiutare imprenditori e lavoratori?”.

E’ quanto dichiara Nicola Cavaliere, vicepresidente del Consiglio regionale. L’esponente di Forza Italia fa rifermento a due misure in particolare, ossia quella sull’indennità compensativa e quella sull’agricoltura biologica. Quest’ultima, inoltre, è stata concepita per stimolare gli investimenti sulla qualità, tutelare il territorio, l’ambiente e il consumatore. Quindi il danno non riguarda solo gli addetti ai lavori ma tutta la comunità.

“Il grano – aggiunge Cavaliere – ha raggiunto prezzi ormai irrisori, il settore è in grandissima difficoltà e la Regione, al di là dei proclami e delle buone intenzioni, non può voltarsi dall’altra parte. Non può la burocrazia avere la meglio sul futuro di centinaia di famiglie e non solo. Perché l’agricoltura è l’oro del Molise, ma a quanto pare non rappresenta una priorità per chi è al governo”.

“Da parte mia – conclude il vicepresidente – continuerò a battermi per avere risposte e sollecitare i pagamenti. Ormai il tempo è scaduto da un pezzo e ulteriori ritardi non sono più tollerabili”.

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Leader in passerella nel Molise

Per  il primo ministro del governo Italiano Paolo Gentiloni in visita elettorale al Molise (mai …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*