Home / Politica / “Agricoltori senza contributi, Facciolla tace. E l’agricoltura muore”

“Agricoltori senza contributi, Facciolla tace. E l’agricoltura muore”

“A più di un mese dall’interrogazione che ho presentato a Palazzo D’Aimmo, nessuna risposta è pervenuta dalla presidenza della Giunta e dall’Assessorato in merito ai mancati pagamenti agli agricoltori da parte della Regione Molise. Un silenzio assolutamente ingiustificato, un vero e proprio scandalo se si pensa che questi ritardi rischiano di dare il definitivo colpo di grazia all’intero settore. Così le istituzioni locali pensano di aiutare imprenditori e lavoratori?”.

E’ quanto dichiara Nicola Cavaliere, vicepresidente del Consiglio regionale. L’esponente di Forza Italia fa rifermento a due misure in particolare, ossia quella sull’indennità compensativa e quella sull’agricoltura biologica. Quest’ultima, inoltre, è stata concepita per stimolare gli investimenti sulla qualità, tutelare il territorio, l’ambiente e il consumatore. Quindi il danno non riguarda solo gli addetti ai lavori ma tutta la comunità.

“Il grano – aggiunge Cavaliere – ha raggiunto prezzi ormai irrisori, il settore è in grandissima difficoltà e la Regione, al di là dei proclami e delle buone intenzioni, non può voltarsi dall’altra parte. Non può la burocrazia avere la meglio sul futuro di centinaia di famiglie e non solo. Perché l’agricoltura è l’oro del Molise, ma a quanto pare non rappresenta una priorità per chi è al governo”.

“Da parte mia – conclude il vicepresidente – continuerò a battermi per avere risposte e sollecitare i pagamenti. Ormai il tempo è scaduto da un pezzo e ulteriori ritardi non sono più tollerabili”.

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Fanelli: “Fermiamo il governo del cambiamento…in peggio!”

“Uno scippo ai Comuni italiani, un pericoloso ritorno al passato sui vaccini, due schiaffi dolorosi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*