Vota per la gara dell’anno BSN

|
|
Moto GP

immagine: foto di GeBee


Sebbene il Bennetts British Superbike Championship abbia avuto una stagione elettrica, un round si è rivelato imbattibile. Con l’arrivo del circuito a Thruxton, nell’Hampshire, le aspettative per la pista più veloce del calendario erano alte, ma quello che è successo durante la domenica ha lasciato senza parole anche i fan più irriducibili.

Il duo McAMS di Jason O’Halloran e Taran McKenzie ha condiviso il bottino rispettivamente per la seconda e la terza gara, con quest’ultimo che ha ottenuto la sua prima vittoria dell’anno nel fine settimana. Entrambe le gare hanno visto il trio di Yamaha lottare per il dominio – con l’eventuale campione Bradley Ray forte – e mentre il vantaggio si è spostato ancora e ancora mentre la bandiera veniva alzata, il vincitore è stato infine deciso da 0,079 secondi in gara due e 0,019 secondi in gara tre. .

La MotoGP ha offerto 20 gare ad alto rischio nel 2022 con molteplici momenti salienti. La prima vittoria di Gresini nella gara di massima serie è arrivata a Ina Bastianini quando la stagione si è aperta sotto i riflettori a Lucille, solo per l’italiano che ha continuato la sua corsa impressionante con altre tre celebrazioni sul gradino più alto. Aprilia e Alex Espargaro hanno dimostrato che il Team RS-GP è arrivato con la prima vittoria della partnership in Argentina, mentre Pico Bagnaia ha chiuso il campionato con sette piloti e ha lottato duramente per il resto.

Una battaglia degna di nota è arrivata a Le Mans, dove un attacco tutto italiano e tutto Ducati ha trovato Bagnaia e Bastianini inseparabili dopo che il duo più esperto è stato lanciato dalla pole. Il “mostro”, dopo aver schierato Jack Miller, è subentrato a sette giri dalla fine per ingaggiare una spettacolare battaglia con il connazionale, Bagnaia uscito in anticipo per un disastroso fallo d’angolo finale.

READ  CBS Sports ha annunciato una nuova offerta di studio di Serie A per portare il calcio italiano in più case

Mentre l’anno volgeva al termine, il ritorno in Australia ha portato commoventi celebrazioni quando Suzuki Ecstar ha vinto la sua prima gara della stagione che si sarebbe rivelata l’ultima: il produttore ha lasciato il campionato dopo una seconda degustazione di champagne nella finale di Valencia. Con sette piloti coperti da meno di un secondo sul traguardo di Phillip Island, Alex Raines ha tenuto a bada Marc Marquez e Bagnaia per reclamare il bottino dopo un emozionante match di 27 giri. Jorge Martin è scattato dalla pole position con diversi piloti che si sono lanciati davanti prima che una determinata Suzuki arrivasse nell’ultimo giro, per una vittoria emozionante che è stata celebrata da tutto il circuito.

Nel WorldSBK, la pausa estiva è stata conclusa dai migliori, con l’ultima gara a Most e la prima a Magny-Cours che si sono rivelate indimenticabili. Uno rivendicato dal campione uscente e l’altro acquisito dal nuovo. Toprak Razgatlioglu ha messo in mostra una prestazione dominante nella Repubblica Ceca completando una doppietta domenica con una pole che ha segnato la vittoria. I restanti “tre grandi” completano il podio dopo i valorosi sforzi di Axel Bassani e Scott Redding per rovinare la festa.

Álvaro Bautista è tornato al posto di guida mentre la seconda metà della stagione prende il via in Francia. Il pilota della Ducati ha vinto sabato su Reading e Passani dopo la caduta dei suoi rivali in campionato, ma si è ripreso nelle prime fasi con Loris Paz altrettanto sfortunato a due terzi di distanza. Razcatlioglu alla fine è risalito all’11° posto sul traguardo, Paz è arrivato 14°, mentre la corsa forzata di Ria lo ha trovato in grembo alla fine della gara.

READ  David Allen dice che può ancora "sorprendere" i concorrenti dei pesi massimi, ma ammette che i fan "non mi vedranno mai più" se la lotta finisce con un ritorno | notizie di boxe

Con 89 gare da correre e sei gare nel roster finale, cosa ti fa votare per BSN Race of 2022?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.