“Voglio che le persone sappiano che sono pienamente consapevole di tutto.”

Christina Applegate si apre sulla sua diagnosi di sclerosi multipla. (Foto: Reuters/Danny Molochuk)

Cristina Applegate Dice di fare la terza e ultima stagione di morto per me Quindi Diagnosi di sclerosi multipla È la cosa più difficile che abbia mai fatto.

L’attrice 50enne è anche conosciuta come Sposato e ha figli E il Anchorman Gli è stata diagnosticata una malattia del sistema nervoso centrale, che interrompe il flusso di informazioni all’interno del cervello e tra il cervello e il corpo, mentre era in produzione nell’ultima stagione dello show Netflix nell’estate del 2021. ha preso una pausa di cinque mesi per poter iniziare il trattamento. Lei disse Il New York Times In una nuova intervista ci è voluto molto per tornare e andare avanti fino alla fine.

“Avevo l’obbligo” di finire di raccontare la storia, ha detto Applegate, che le è valsa due nomination agli Emmy Award. “Poteri che erano tipo, ‘Fermiamoci. Non abbiamo bisogno di finirlo. Mettiamo insieme alcuni episodi [with previously recorded footage]. Ho detto no. Lo faremo, ma lo faremo alle mie condizioni”.

Applegate ha dovuto chinarsi per stabilire questi termini come attrice esperta da quando era all’asilo. Perché la verità è che non può più fare quello che ha sempre fatto.

Quando hanno interrotto la produzione, “c’era una sensazione, ‘Va bene, diamole delle medicine in modo che possa stare meglio'”, ha detto. Ma per me andava bene. Avevo bisogno di elaborare la perdita della mia vita, la perdita di quella parte di me. Quindi hai bisogno di quel tempo. Anche se non è come se fossi dall’altra parte, tipo “Woohoo, sto benissimo”.

READ  Booker T offre oggetti di scena al campione in carica della WWE per "studiare il loro mestiere"

Non ha trovato nemmeno accettazione. Ha detto: “No, non lo accetterò mai. Sono arrabbiata”.

Quando è tornata sul set della commedia nera, la sua mobilità è diminuita. Aveva bisogno di una sedia a rotelle per prepararsi. Ha avuto problemi a salire le scale fino alla sua roulotte. Il suo corpo è uscito durante le riprese, soprattutto con il caldo. Il tecnico dell’audio ha dovuto alzare le gambe, fuori dalla portata della telecamera, per ottenere le riprese. Non può più filmare le riprese fondamentali che la mostrano mentre entra in una stanza perché non potrebbe farlo senza aiuto. Ha dovuto aprire le porte nelle scene solo per appoggiarsi a lei per tenerla sveglia.

Mentre l’ultima stagione va in onda su Netflix il 17 novembre, Applegate ha dichiarato: “Questa è la prima volta che qualcuno mi vede per quello che sono. Peso 40 libbre; non posso camminare senza un bastone. Voglio che le persone lo facciano So di esserne fin troppo consapevole”.

Applegate, la madre di uno, non è sicura che guarderà mai l’ultima stagione, dicendo che è troppo dolorosa. Ma voleva complimentarsi per la sua co-protagonista, Linda Cardellini, che è diventata un’amica intima e ha assunto il ruolo di avvocato sul set, così come la creatrice dello spettacolo Liz Feldman.

“Se la gente lo odia, se alla gente piace, se tutto ciò su cui possono concentrarsi è ‘Oh, guarda la panchina’, non dipende da me”, ha detto Applegate. “Sono sicuro che le persone diranno, tipo, ‘Non riesco a superarlo’. Beh, non superarlo, allora, ma spero che le persone Può Lascia perdere e goditi il ​​viaggio e saluta queste due ragazze.

READ  Il titolo cambia il 6/10 WWE SmackDown

Applegate e Cardellini diventano subito amici nel ruolo di Jane e Judy, la loro relazione sullo schermo Complesso Un improbabile legame tra una vedova e la donna che ha ucciso accidentalmente il marito. In una svolta molto sfortunata, questa stagione vede il personaggio di Applegate alle prese con una malattia, il che lo rende particolarmente difficile. La storia è stata realizzata prima che fosse diagnosticata e alcune scene li hanno “schiacciati” per farlo.

Applegate ha reso omaggio a Cardellini, definendola “il mio eroe, il mio guerriero, la mia voce” e “Mama Bear” sul set mentre stava lavorando ai suoi momenti più bassi. Da parte sua, Cardellini ha detto che “voleva solo il meglio per la persona che amavo, a cui tenevo ed è stato un onore lavorare”.

Sui social media, Applegate ha condiviso questa settimana le foto di un nuovo set di bastoncini da passeggio, che ha descritto come la nuova normalità.

Lei disse Il New York Times Quella data prima della sua diagnosi, c’erano segni della malattia. Ha parlato del suo squilibrio durante le riprese di una scena di ballo e la sua partita di tennis era interrotta. Ricordava di essere stata autocritica, credendo di aver solo bisogno di lavorare di più, la mentalità che ha vissuto con tutta la sua vita con una carriera di successo che dura da decenni.

“Vorrei aver notato”, ha detto. “Ma chi avrei conosciuto?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.