Home / Politica / #vengoconquestamiaadirvi

#vengoconquestamiaadirvi

di Franco Di Biase

In quel tempo si giocava molto sulle elezionomination. Erano un misto tra le nomination del Grande Fratello e le elezioni che ogni tanto ci facevano per dire, a noi, che la democrazia esisteva ancora.
Onestamente non sono molto esperto del Grande Fratello, anche se la mia bilancia continua ad essere convinta che il grande fratello, rispetto a mia sorella, sia io. La matematica non è un’opinione, ma io la bilancia non la condivido e mangio un altro pezzo di pizza.
Detto questo le finali, del Grande Fratello e delle elezioni quell’anno, anno di grazia 2019, quasi combaciarono e si fecero negli stessi giorni. Per la finale del grande Fratello non so chi vinse, ma rientrava nelle cose di cui me ne fregava altamente. Per le elezioni la situazione era diversa, visto che i vincitori avrebbero amministrato, non governato, il borgo campobassese, tanto caro a tutti noi.
Era la seconda volta che per le elezioni del borgo ci davano la possibilità di votare un uomo ed una donna, non di votare persone capaci di amministrare, ma persone che fossero di genere diverso tra di loro.
Detto questo partirono gli apparentamenti, chiamarli accoppiamenti non era una cosa di classe per rispetto alle signore. Furono aperti addirittura negozi temporanei votati alla elezioni intitolandoli ai due candidati, uomo e donna, quasi come se fossero sposati ed avessero optato per la comunione dei beni ….”nella buona e nelle cattiva sorte”… finchè fine campagna elettorale non vi separi.
La fase dell’elezione di miss e mister consigliere del borgo campobassese, era preceduta da una lunga fase preparatoria che se nel calcio e negli altri sport si chiamava preparazione atletica, qui si chiamava CAMPAGNA ELETTORALE. La prep…scussate…la campagna elettorale era , per legge, della durata di trenta giorni, nella realtà di ogni miss/mister candidato poteva anche arrivare ad un anno prima della competizione elettorale. Ma si parla di sottobosco politico.UH, amene e quando acido lattico tenevate nelle gambe??
La campagna elettorale si svolgeva in questa maniera: chiedevano a parenti ed amici se volevano votarli …. I parenti e gli amici rispondevano. Su ogni cento persone interpellate, più o meno, davano disponibilità una sessantina, di queste, forse, il 25% potevano essere voti che il candidato si ritrovava. Ergo. Ho interpellai 100 persone e mi ritrovai 15 voti…..di conseguenza per avere 150 voti il candidato avrebbe dovuto interpellare circa 1000 persone. Studi fatti sulla mia pelle. Numeri che reggono.
Quindi, calcolando che ogni mille persone ti tornano 150 voti, per prendere 400 voti ed avere una buona possibilità di essere eletto sia da una parte che dall’atra, il candidato doveva contattare oltre tremila persone. Se si considera che ad ogni persona bisogna dedicare una media di 10 minuti, ne consegue che per contattare tremila persone si ha bisgno di 500 ore, circa 12 giorni per 24 ore al giorno. Purtroppo questa “ludica” attività non può essere fatta per 24 ore, la si può fare per massimo sei ore, quindi i giorni diventa 83. Se si riesce in ottantare giorni a fare un passaggio nulla quaestio, ma tutti i candidati faranno dei passaggi. Quindi succederà che come siamo andati da un elettore ce ne possa andare un altro e ci cancella il voto. Quindi è gioco forza che bisogna fare più passaggi …. ma da solo? E come faccio? Ah, un attimo: mi faccio aiutare da …….. e poi da,,,, ed ancora da …. alla fine del gioco andiamo a cena insieme e stiamo a posto. Poi succede che il giro si allarga, che la cena non basta, che bisogna impiegare più risorse, vabbè tanto mi danno l’indennità … ed è qui che “ze ,mbriaca la ciuccia”! Si inizia a spendere soldi per poter partecipare all’olimpo dei cittadini campobassesi e poi? Se non ci rientro che succede? Ma vuoi mettere la soddisfazione di quando ci entri? Io sono per la politica attiva, per la politica tra la gente, vi farò vedere come si risolvono i problemi dei miei cittadini, come riuscirò a far aggiustare la pensilina dell’autobus, a portare a casa degli anziani la spesa a correre immediatamente ad assistere persone che non ce la fanno, che hanno bisogno ….. e per questo ti candidi al Comune? T’aviva iscrive alla Croce Rossa!!!!!
Fatte le elzioni, eletto il consiglio dei campobassesi nell’olimpo d’u Ponte e Brusche, una menzione a parte merita la categoria dei “silenti” quei consiglieri campobassesi che nel corso dei decenni in comune mai hanno preso parola, nemmeno per gli auguri di Natale, nell’assise cittadina. Il loro silenzio l’ho sempre visto come una forma di rispetto nei confronto di tutta la città. Grazie di non aver proferito parola! La città ne è grata!! Ma che ci siete sta a fare in consiglio comunale?
Questo succedeva quando si indicevano le libere elezioni nel contado campobassese.
Si ma il Grande Fratello? Come sia andata a finire non ne ho idea. So solo che la gente stufa di siti porno cerca le cose pruriginose sui canali in chiaro della tv. Sai …. a guardare in televisione si vede meglio rispetto ai pochi pollici del computer!!
Statevi arrivederci, come sempre e con piacere!

Di admin

Potrebbe Interessarti

Dal Molise via 1.300 giovani detinazione paesi esteri

Tra il 2009 e il 2018 sono stati 1.300 i giovani andati via dal Molise …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *