Home / Territorio / Venafro, scontro in maggioranza sui problemi della città

Venafro, scontro in maggioranza sui problemi della città

A Venafro è scontro tutto interno nella maggioranza dopo le dimissioni da capogruppo di Stefano Buono. Ora, anche il comitato cittadino del Partito democratico, al quale appartiene lo stesso consigliere Buono, mette in risalto che dopo 12 mesi la Città attende ancora risposte su temi importanti. A partire dalla mancata stipula del contratto dell’appalto relativo alla pubblica illuminazione, aggiudicato nell’agosto 2017, che prevede un risparmio per le casse comunali di circa 200.000 € all’anno, , alla mancata revoca della gestione dell’appalto della villa comunale ; dal proseguire, da oltre 10 anni il rinnovo in deroga del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani, senza dimenticare il progetto relativo alla bretella, utile per decongestionare il traffico dal centro cittadino e per migliorare la qualità dell’aria.
“Singoli interventi, sporadici, – si legge nella nota del Pd – non possono essere il contentino per una Città che soffre sotto tutti i punti di vista. Non si può continuare a fare politica ambientale puntando solo il dico contro qualcosa o qualcuno: non abbiamo aree pedonali, non è mai partita una campagna di informazione e sensibilizzazione per la raccolta differenziata, non esiste la cura e la gestione del verde pubblico, non esiste un censimento del patrimonio arboreo comunale con relativo regolamento. Noi – chiude la nota – questa amministrazione l’abbiamo votata e sostenuta per ridare speranza e futuro ad un territorio che merita maggiore rispetto, ma così non va”.

Di admin

Potrebbe Interessarti

“Parcheggio del Cardarelli al buio. Assurdo”

“Non sappiamo da quando tempo la pubblica illuminazione al parcheggio dell’ospedale Cardarelli sia interrotta, ma …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *