Una minuscola roccia spaziale colpisce il James Webb Space Telescope per un valore di 10 miliardi di dollari

Una piccola meteora ha colpito il telescopio spaziale James Webb appena schierato a maggio, ha detto la NASA mercoledì, facendo fuori allineamento uno dei suoi specchi placcati in oro ma senza alterare il programma dell’osservatorio orbitante per diventare presto pienamente operativo.

La piccola roccia spaziale si è scontrata con il telescopio da 10 miliardi di dollari a fine maggio e ha lasciato un piccolo ma evidente impatto sui dati del telescopio, ha affermato la NASA in una dichiarazione, osservando che è stato il quinto e più grande colpo al telescopio da quando è stato lanciato a dicembre .

“Dopo le valutazioni iniziali, il team ha scoperto che il telescopio funziona ancora a un livello che supera tutti i requisiti della missione”, ha affermato la NASA. “Sono in corso analisi e misurazioni complete”.

La NASA ha affermato che gli ingegneri hanno iniziato una messa a punto della parte dello specchio interessata per aiutare a “cancellare parte della distorsione” causata dalle micrometeoriti.

Questa serie di immagini fornite dalla NASA il 9 maggio mostra parte della Grande Nube di Magellano, una piccola galassia satellite della Via Lattea, vista dal telescopio spaziale Spitzer in pensione, a sinistra, e dal nuovo telescopio spaziale James Webb. (NASA / JPL-Caltech / NASA / ESA / CSA / STScI / Associated Press)

Webb si è messo in un’orbita solare a circa 1,6 milioni di chilometri dalla Terra a gennaio e dovrebbe produrre le sue prime immagini a colori dell’universo a luglio.

“Questo ultimo impatto non ha causato alcun cambiamento al programma delle operazioni di Webb”, ha affermato la NASA.

Il più potente osservatorio spaziale

Lo specchio di Webb è stato progettato per resistere al bombardamento con particelle delle dimensioni di polvere che volano a velocità estreme attraverso lo spazio, ma l’ultima collisione è stata “più grande di quanto progettato e al di là di ciò che il team avrebbe potuto testare sulla Terra”, secondo la NASA.

Il telescopio spaziale, gestito dalla NASA, è l’osservatorio spaziale più potente mai costruito, con una serie di sensori e 18 specchi placcati in oro che lavorano insieme per cercare pianeti lontani e galassie dalle prime fasi dell’universo.

Gli ingegneri hanno progettato il telescopio per resistere agli impatti occasionali dei micrometeoroidi, minuscole rocce spaziali che viaggiano a velocità vertiginosa durante gli sciami meteorici previsti vicino a un sito web nello spazio.

La NASA ha affermato che la micrometeorite del mese scorso non proveniva da piogge di meteoriti. L’agenzia spaziale statunitense, che ha descritto la collisione come un “evento fortuito inevitabile”, ha affermato di aver ora messo insieme un team di ingegneri per studiare modi per evitare impatti futuri da rocce spaziali simili.

Il telescopio è una collaborazione internazionale guidata dalla NASA in collaborazione con l’Agenzia spaziale canadese e l’Agenzia spaziale europea.

READ  I canadesi hanno battuto Maple Leaves come primo passo importante nella finale dei playoff

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.