Una donna pensava di avere un infarto dopo aver volato ad Halifax a bassa pressione

È qualcosa di cui le compagnie aeree avvertono i passeggeri all’inizio di ogni volo, ma poche persone l’hanno sperimentato. Una donna di Terranova a bordo dell’ultimo volo di Porter per Halifax pensava di avere un infarto solo per scoprire che la temperatura della cabina era scesa.

L’infermiera in pensione Gilda Howell ha lasciato St. John’s per visitare sua figlia ad Halifax il 1 giugno, quando ha sentito uno scoppio di freddo attraverso l’aereo. Cominciò ad avere le vertigini, il petto stretto e il respiro corto.

Inizialmente Howell pensava di avere un infarto finché non ha notato che la donna accanto a lei aveva gli stessi sintomi. Si è rivelato essere un problema con la pressione nella cabina.

Prima che avesse la possibilità di chiamare l’assistente di volo, ha detto, era già lì per fornirle ossigeno. Poiché l’aereo non aveva visiere a scomparsa, i membri dell’equipaggio hanno fornito loro carri armati portatili.

Nel frattempo, Porter dice che la causa del problema di pressione era una crepa nel parabrezza nel ponte dell’aereo, che il capitano ha seguito la procedura avviando una lenta depressurizzazione della cabina e scendendo a un’altitudine inferiore.

Dicono che l’aereo funzioni a meno di 25.000 piedi, quindi non è necessario che le maschere di ossigeno vengano abbattute secondo le regole di Transport Canada e FAA.

READ  La tipografia di Portsmouth smette di produrre 40.000 programmi il giorno della finale di Euro 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.