Un uomo condannato nel 2012 da una mafia di Little Italian è evaso dal carcere della Columbia Britannica

Un uomo condannato per omicidio di primo grado in relazione a una sparatoria sfacciata nel patio di un affollato ristorante di Little Italy più di dieci anni fa è scappato da una prigione della British Columbia.

Rabih (Ruby) Khalil, 35 anni, è stato uno dei quattro uomini condannati per l’omicidio di Johnny Raposo il 18 giugno 2012 al Sicilian Sidewalk Café in College Street.

Raposo è stato colpito quattro volte alla testa da distanza ravvicinata da un uomo vestito da operaio edile, mentre i tifosi di calcio si sono radunati nel cortile per assistere a una partita di Coppa dei Campioni.

Successivamente è stato rivelato in tribunale che l’assassino, Dean Wiwar, era un sicario che era stato ingaggiato dagli altri tre imputati – Hebron, Nicola Nero e Martino Caputo – per compiere l’omicidio nell’ambito di una faida con radici nel criminale. il mondo sommerso.

Hebron è stato l’ultimo dei quattro sospetti arrestati nell’omicidio e ha dovuto essere estradato dalla Grecia.

I quattro uomini sono stati infine condannati all’ergastolo senza possibilità di libertà condizionale per 25 anni nel 2017.

Al-Khalil è stato poi accusato nel 2018 in relazione all’omicidio di due gangster della Columbia Britannica. Era in attesa di processo a Port Coquitlam per queste accuse prima di scappare.

La Royal Canadian Mounted Police nella Columbia Britannica afferma di ritenere che Hebron abbia lasciato il North Fraser Pre-Trial Center in un furgone Econoline bianco con “altri due che stavano manifestando o lavoravano come appaltatori” giovedì sera.

Non è chiaro dove sia andato dopo.

“Hebron è considerata pericolosa, quindi se vedi Hebron, la polizia ti sta dicendo di non avvicinarti a lui e invece di chiamare immediatamente i servizi di emergenza sanitaria”, si legge in un comunicato stampa dell’RCMP.

READ  Gucci Osteria porta una fetta d'Italia nel quartiere Ginza di Tokyo

La Royal Canadian Mounted Police afferma che Hebron è stato visto l’ultima volta con indosso una tuta nera e una giacca ad alta visibilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.