Un Tom Hanks arrabbiato in Un uomo di nome Otto

Tom Hanks, il simpatico ragazzo di Hollywood, sta rompendo gli schemi interpretando il lutto in “A Man Called Otto”.

Il suo personaggio, Otto Andersson, è un uomo di 60 anni che ha intenzione di porre fine alla sua vita dopo la morte di sua moglie e il pensionamento forzato, ma invece fa amicizia con i suoi vicini energici e inizia a vedere la vita attraverso una lente positiva.

La commedia drammatica è basata sul romanzo svedese del 2012 A Man Called Ove di Fredrik Bachmann, che è diventato il film candidato all’Oscar 2015.

“Un uomo di nome Otto”, diretto da Marc Forster, esce nelle sale questo venerdì.

Hanks, che ha vinto l’Oscar come miglior attore per i suoi ruoli in “Forrest Gump” e “Philadelphia”, ha detto a Reuters che non sono state necessarie audizioni per il ruolo, poiché lui e sua moglie, Rita Wilson, hanno acquistato i diritti per adattare il romanzo e film per il pubblico americano.

“Guarda, sono egoista. Sono un attore egoista e competo e riconosco un buon ruolo quando ne vedo uno e non penso che nessun altro sia stato preso in considerazione per il ruolo”, ha detto Hanks. ha detto: “So esattamente cosa voglio fare qui, so esattamente come sono non solo eccentrico ma anche sempre giusto”.

Quando il pubblico incontra Otto, giudica i suoi vicini per vari motivi che vanno dai cani che urinano nel suo prato davanti ai carrelli postali parcheggiati in strada.

Godendo della sua personalità testarda, Hanks ha detto: “Se c’è qualcuno in questo film che ha ragione il cento per cento delle volte, è Otto e adoro interpretare il ragazzo che ha sempre ragione”.

READ  La famosa comica italiana Franca Valerie muore all'età di 100 anni

Scatenare il suo lato impertinente è stato catartico per Hanks.

“Ciò che è liberatorio è essere in grado di usare il linguaggio del corpo che dice la stessa cosa. Un bel sospiro frustrato è buono quasi quanto uno di questi respiri yoga, sai dove dovresti chiarire tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.